Tutti i costruttori di auto, con la loro tempistica, procedono verso l’elettrificazione delle rispettive gamme e anche Mercedes-AMG non poteva tirarsi fuori da questo percorso. Anche il futuro di Mercedes-AMG sarà elettrificato, cercando di coniugare il bisogno impellente di trovare una maggiore efficienza con quello dell’incremento delle prestazioni.

L’imminente elettrificazione sarà data dal turbocompressore a gas di scarico elettrico, sviluppato in collaborazione con Garrett Motion. In cosa consiste questa innovativa tecnologia?

Un motore elettrico largo appena 4 centimetri circa è integrato direttamente sull’albero turbina sul lato di scarico mentre la girante del compressore si trova sul lato di aspirazione. Questo motorino elettrico aziona la girante del compressore prima che quest’ultimo assorba il flusso dei gas di scarico.

Dunque, gli effetti di questa tecnologia sono: eliminazione del turbo lag, miglioramento del dinamismo e dell’agilità, incremento della coppia ai bassi regimi con conseguente ulteriore incremento dell’agilità e ottimizzazione dell’accelerazione da fermo.

Una rete di bordo a 48 volt, che raggiunge regimi fino a 170.000 giri/min, alimenta il turbocompressore che, assieme al motore elettrico e all’elettronica di potenza, è collegato al circuito di raffreddamento del motore a combustione interna. Questa configurazione ha lo scopo di ottenere sempre le migliori condizioni possibili in termini di temperatura.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments