Fase di gara del GP Brasile 2019. Foto: by courtesy of Pirelli (LAT).

Ieri in Brasile, Max Verstappen ha vinto l’ottava gara in carriera e la seconda stagionale: il dominio è stato netto e nessuno ha mai messo in discussione la sua superiorità. Ci ricorderemo di questo GP soprattutto per gli episodi nel finale che lo hanno ravvivato. E non poco.

Ad una quindicina di giri dal termine, ci ha pensato Valtteri Bottas a dare spettacolo, non volendolo ovviamente: il motore della sua Mercedes si è rotto provocando così l’ingresso in pista della safety car.

Alla ripartenza, Charles Leclerc, come un falco, si piomba su Seb Vettel e lo brucia alla prima curva ma il tedesco non ci sta, e dopo aver preso la scia del monegasco, prova il controsorpasso. Ma la manovra è pecoreccia (rileggi l’articolo che ho scritto ieri) e l’esito è un doppio doloroso e pesantissimo ritiro per entrambe le Ferrari SF90.

Dopo la seconda safety car, alla ripartenza, Hamilton, che aveva cambiato le gomme, ha superato Gasly per poi attaccare Alex Albon ma la manovra di sorpasso è stata goffa quanto pecoreccia. Albon è finito in fondo allo schieramento mentre Lewis ha comunque mantenuto la terza posizione, cercando di poi proprio sul traguardo di superare Gasly che comunque si è difeso bene.

Qui sotto vi riporto la classifica finale aggiornata dopo la penalità incassata da Hamilton che lo ha fatto retrocedere dalla seconda alla settima posizione. Da sottolineare l’enorme rimonta di Sainz che ha chiuso sul podio dopo essere partito dal 20esimo posto! Bella prestazione di squadra dell’Alfa Romeo che ottiene un botto di punti grazie al quarto e al quinto posto di Räikkönen e Giovinazzi. Peccato che questa robusta prestazione non si traduca in un miglioramento di posizione nel mondiale Costruttori.

Pos. Pilota Scuderia Differenza Soste
01 Max Verstappen Red Bull 71 giri – 1h33m14.678s 3
02 Pierre Gasly Toro Rosso +6.077 2
03 Carlos Sainz McLaren +8.896 1
04 Kimi Räikkönen Alfa Romeo +9.452 2
05 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo +10.201 2
06 Daniel Ricciardo Renault +10.541 2
07 Lewis Hamilton Mercedes +11.139 3
08 Lando Norris McLaren +11.204 2
09 Sergio Pérez Racing Point +11.529 2
10 Daniil Kvyat Toro Rosso +11.931 2
11 Kevin Magnussen Haas +12.732 2
12 George Russell Williams +13.599 3
13 Romain Grosjean Haa +14.247 2
14 Alex Albon Red Bull +14.927 2
15 Nico Hülkenberg Renault +18.059 3
16 Robert Kubica Williams +1 giri 4
17 Sebastian Vettel Ferrari DNF 2
18 Lance Stroll Racing Point DNF 2
19 Charles Leclerc Ferrari DNF 2
20 Valtteri Bottas Mercedes DNF 2

Lascia un commento