I due piloti Ferrari a Melbourne / Foto: Ferrari

Ieri, soprattutto nella seconda parte del Gran Premio d’Australia, lo abbiamo capito chiaramente: Charles Leclerc può davvero mettere tanta pressione addosso a Vettel.

Dopo la partenza, Charles ha tentato di infilare all’esterno prima Verstappen (e con successo, alla prima curva) e poi lo stesso Vettel ma è finito sul cordolo e leggermente sull’erba. E così si è dovuto accontentare di prendere la scia dell’olandese.

Mi metterà molto sotto pressione per tutta la stagione. Sarà una lotta ravvicinata. Lui ha molto talento.

Voglio sottolineare anche l’attenzione che Leclerc ha messo alla partenza nel tentativo di evitare qualsiasi contatto con Vettel: insomma, Charles, mi sembra già molto maturo.

Certamente (comprensibilmente), qualche sbavatura l’ha commessa durante il fine-settimana di gara, se consideriamo l’errore nell’ultimo giro in qualifica e l’escursione sull’erba, domenica.

Ma l’aspetto più significativo, secondo me, è che Vettel nel finale di gara tappava il monegasco che disponeva sì di gomme più prestazionali in quella fase della corsa ma la sostanza dei fatti non cambia. Il tedesco tappava il monegasco (leggi questo mio articolo a tal proposito).

E Vettel non ha nascosto la pressione che potrebbe arrivare dal sostituto di Kimi Räikkönen. Ecco una sua dichiarazione, riportata anche dal sito BBC Sport:

Mi metterà molto sotto pressione per tutta la stagione. Sarà una lotta ravvicinata. Lui ha molto talento. Sono sicuro che avremo battaglie dure e ravvicinate ma oltre a questo spero che ci divertiremo molto insieme.

Lascia un commento