Partenza tosta ieri a Silverstone. Foto: Ferrari.

Dopo lo spumeggiante successo ottenuto da Sebastian Vettel nel Gran Premio di Gran Bretagna, si registra uno spiacevole strascico polemico legato all’incidente che ha visto come protagonisti Räikkönen ed Hamilton.

Nel primo giro, Kimi (all’interno della curva) è arrivato un po’ lungo ed ha toccato inevitabilmente Lewis che si trovava più all’esterno: il pilota finlandese, che poi ha concluso il GP in terza posizione proprio alle spalle del britannico, ha tentato disperatamente di frenare come testimoniato dalla grande fumata.

Questo palese errore di gara è costato a Kimi 10 secondi di penalità scontati in gara. Ma il team principal Mercedes, Toto Wolff, aveva espresso i suoi dubbi dichiarando che l’incidente poteva essere collegato “deliberato o incompetenza“.

Il vincitore del Gran Premio di ieri ha tagliato corto, commentando così, come quotato da Autosport: “Perché? Sono cose che possono capitare. È abbastanza sciocco pensare che tutto ciò sia accaduto in maniera deliberata. Io, almeno, avrei delle difficoltà ad essere così preciso nel buttare fuori qualcuno.

Lascia un commento