BENZINA + IBRIDO –  Il motore turbobenzina 1.4 BoosterJet da 129 CV lavora infatti in sinergia con un motore elettrico ISG (Integrated Starter Generator) da 10 kW (13,6 CV). La coppia massima erogata di 235 Nm è disponibile tra i 2.000 e i 3.000 giri/min mentre Suzuki dichiara una riduzione del 16% del consumo e del 15% delle emissioni nel ciclo misto NEDC rispetto al precedente motore. La piccola sportiva, che pesa solamente 1.020 kg, è provvista dei più recenti sistemi di sicurezza e assistenza alla guida autonoma di livello 2.

COME FUNZIONA – Ma come funziona il sistema Suzuki Hybrid? Esso si compone di 3 elementi. Il primo è l’Integrated Starter Generator (ISG) a 48V, che fa da alternatore, motore elettrico e motorino di avviamento. Il secondo è la batteria agli ioni di litio da 48V, collocata sotto il sedile del passeggero anteriore. Questa batteria si ricarica automaticamente durante i rallentamenti. Il terzo è un convertitore che trasforma la tensione da 48V a 12V al fine di alimentare i servizi di bordo. Gli ingegneri giapponesi hanno lavorato molto sull’ottimizzazione della dinamica di marcia, specialmente nella percorrenza delle curve. Inoltre, si è lavorato anche sulla calibrazione dello sterzo e sull’impianto frenante.

PREZZO E EQUIPAGGIAMENTO – La dotazione di serie comprende tra l’altro: sensori di parcheggio posteriori, sedili sportivi con poggiatesta integrato e riscaldabili, retrocamera, fari full LED con sensore crepuscolare e commutazione automatica degli abbaglianti, keyless, sensore pioggia, climatizzatore automatico e sistema infotainment, con schermo touch da 7”, navigatore con mappe 3D, radio DAB+, Bluetooth e connettività MirrorLink, Apple CarPlay e Android Auto, retrovistori ripiegabili elettricamente e pedaliera sportiva. Tredici sono le tinte carrozzeria, di cui una pastello (Giallo Champion), 6 metallizzate e 6 BiColor. Il prezzo parte da 23.850 Euro (IVA inclusa, IPT, PFU e vernice metallizzata esclusi) ma fino al prossimo 30 giugno esso scende a 20.850 Euro.