Si torna a parlare della Mercedes-AMG Project One, la supercar ibrida stradale ad altissime prestazioni che accoglie una tecnologia che deriva anche dal mondo della F1.

Il boss di Mercedes-AMG, Tobias Moers, ha detto che “ha senso” costruire la Project One presso la fabbrica britannica di Brixworth che è anche la sede della scuderia di Formula 1.

Moers, parlando dal Salone dell’Auto di New York, ha detto che il processo di messa a punto del gruppo motopropulsore della Mercedes-AMG Project One è estremamente impegnativo:

Questo gruppo motopropulsore è davvero complicato. È buono ma non ancora abbastanza,” aggiungendo poi che è “ragionevole speculare” sulle potenziali capacità della Project One di fissare un nuovo record sul giro del mitico tracciato del Nürburgring.

Insomma, i tempi raggiungibili sull’Inferno Verde non rappresentano una priorità al momento, anche se il tempo record di una stradale (6:47.25) ottenuto dalla Porsche 911 GT2 RS il 20 settembre 2017 è già stato messo sul mirino.

Battere il record assoluto (6:11.13) stabilito da una vettura da corsa (Porsche 956), il 28 maggio 1983, sarà ancora più arduo e molto dipenderà dal pilota che sarà scelto come ricordato dallo stesso Moers: la sfida sarà “trovare il pilota giusto.

CONTENUTI DELLA PROJECT ONE
La bestiale Mercedes-AMG Project ONE è spinta dal motore 1.6 litri V6 ibrido a benzina a iniezione diretta e da 4 motori elettrici per una potenza di sistema di oltre 1000 CV associata alla trazione integrale variabile AMG Performance 4MATIC+ e al cambio manuale AMG SPEEDSHIFT a 8 rapporti.

Lascia un commento