In vista dell’imminente Salone di Parigi, Mercedes-AMG rivela il nome destinato alla produzione di serie della sua spaziale hypercar stradale: Mercedes-AMG One. In attesa dunque dei dati definitivi, il Costruttore tedesco ha illustrato meglio le caratteristiche dell’aerodinamica attiva del bolide.

L’aerodinamica attiva della Mercedes-AMG One è caratterizzata da un’ala posteriore estendibile a più elementi, a due stadi per il massimo carico aerodinamico in modalità gara.

Una cosa è certa: gli ingegneri di Mercedes-AMG delle varie sedi di Affalterbach, Brackley e Brixworth (queste ultime due, sedi anche del team di F1) avevano come obiettivo unicamente quello di trasferire la tecnologia di un’auto da corsa in una ‘street legal car’. Per ora, vi consiglio caldamente di gustarvi la galleria fotografica che ho pubblicato qui sotto!

Lascia un commento