Lando Norris, McLaren MCL34, pit stop in Spagna - Foto: McLaren

In Spagna, abbiamo potuto ammirare una prestazione veramente sontuosa della McLaren e della Williams… ma non in pista ma al pit stop!

Meglio di niente, direbbe qualcuno, peccato però che il pit stop più veloce non ti dà nemmeno un punto bonus in più.

Conosciamo tutti lo stato comatoso della Williams che occupa l’ultima posizione nella classifica Costruttori 2019 di Formula 1.

Qualcosa mi dice che in questa posizione ci resterà fino all’ultima gara di Abu Dhabi (1 dicembre).

La Williams è l’unica scuderia ancora ferma a 0 punti e — mi ripeto, scusate se sono monotono — qualcosa mi dice che la blasonata scuderia inglese chiuderà la stagione con zero punti. Spero vivamente di sbagliarmi anche perché, da appassionato di F1, fa male vedere una scuderia così blasonata in questo stato di forma.

Ma almeno al pit stop, la Williams si è dimostrata essere molto veloce considerando il terzo miglior tempo ottenuto durante un cambio gomme a Barcellona (2.16 secondi).

Ma la Williams è stata persino battuta dalla McLaren che ha marcato i due migliori tempi (2.07 e 2.14 secondi!), rispettivamente con Sainz e Norris – quest’ultimo poi protagonista del pecoreccio contatto con Stroll.

Tanto di cappello a queste due scuderie, ben più rapide della Ferrari che ha effettuato entrambe le sue prime soste in 4.4 secondi!

Lascia un commento