Fernando Alonso, Indy 500 Qualifiche 2019 - Foto: McLaren

La Red Bull non prenderà Fernando Alonso nel 2020, magari al posto di un Pierre Gasly che per ora ha sfornato tante prestazioni mosce al contrario di Max Verstappen che ha vinto persino un GP.

Alonso e la Red Bull in passato hanno dialogato più volte nel tentativo di verificare se vi fossero le condizioni per un approdo del pilota spagnolo alla scuderia anglo-austriaca. Evidentemente non si è mai arrivati a quagliare.

L’entourage di Alonso ci ha fatto sapere che lui è disponibile, ma per Honda, Alonso è un qualcosa di impossibile.

Fernando starebbe cercando di tornare in F1 in vista della prossima stagione ma i sedili competitivi a disposizione sono pochissimi (pensiamo solo a quelli relativi a Mercedes, Ferrari e Red Bull).

Ma il rapporto tra Honda ed il due volte campione del mondo di F1 non è affatto idilliaco se pensiamo anche a come definì il motore dei giapponesi ai tempi della McLaren (motore da GP2).

Helmut Marko, Gran Consigliere Red Bull, in un’intervista concessa a Motorsport.com, ha detto molto chiaramente che i giapponesi non gradiscono affatto Alonso:

L’entourage di Alonso ci ha fatto sapere che lui è disponibile, ma per Honda, Alonso è un qualcosa di impossibile.

Resta il fatto che se Gasly continuerà a non produrre risultati importanti, è molto probabile che un altro pilota affiancherà Max nel 2020. Di sicuro non sarà Fernando.

Lascia un commento