GP Cina 2019, Mercedes incontrastate davanti / Foto: Mercedes AMG Petronas Motorsport
0
(0)

La Mercedes sembra aver già abbattuto la concorrenza di Ferrari-Red Bull e lo si è visto in Cina dove è arrivata la terza doppietta stagionale su tre gare. Abbastanza mostruoso.

E la Mercedes ha dato un’ulteriore prova di forza, confezionando “al volo” il doppio pit stop, riuscito anche molto bene. Il muretto ha risposto così alle mosse di Red Bull e Ferrari che avevano richiamato al box al 34esimo e al 35esimo giro, rispettivamente Verstappen e Vettel.

Al giro numero 36, tutti abbiamo assistito al doppio cambio della Mercedes: Bottas ha montato le medie nuove, Lewis le medie usate. L’idea del doppio cambio è partita da Toto Wolff.

Il direttore tecnico della scuderia tedesca, Andrew Shovlin, ha spiegato la situazione in un video post gara pubblicato su Youtube:

In realtà è stato Toto ad aver suggerito di fare una sosta dietro l’altra. Poi ne hanno parlato James Vowles [lo stratega della squadra] e Ron Meadows [il direttore sportivo]. Ron è il direttore sportivo e lui controlla solamente che ci sia tranquillità in merito al divario tra le macchine, poi possiamo far preparare i meccanici per il doppio pit stop e avere entrambi i set di gomme sulla pit lane.

James è l’unico che prende la decisione finale su questo e lui ha deciso di portarla avanti.

E la coreografia, seppur complicata, e sicuramente poco provata dalle scuderie in generale, è riuscita molto bene (se non ricordo male, ci sono voluti 3 secondi per il cambio gomme di entrambi i piloti).

Quindi la Mercedes ha dimostrato di avere le carte in regola anche al box, di non sbagliare quasi mai, di essere la super favorita anche nel 2019.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments