Esattamente 25 anni fa vedeva la luce il primo modello Audi RS e mi riferisco alla RS2 Avant che divenne anche il primo modello RS ad essere elaborato da parte di ABT Sportsline, il più grande e famoso tuner di auto VW e Audi.

La RS2 Avant fu prodotta tra gli anni 1994 e 1996 ed era il frutto della collaborazione tra Audi e Porsche. Il suo motore è il 2.2 litri 5 cilindri turbo erogante 315 cv (232 kW) che permette alla familiare di scattare da 0 a 100 km/h in 5,3 secondi.

E così 25 anni fa, ABT Sportsline ha deciso di raccogliere la sfida lanciata dalla RS2, elaborandola e portando la potenza fino a 360 cv (265 kW) grazie ad una serie di interventi che riguardavano l’adozione di un sistema di scarico in acciaio inox, un turbo modificato e un albero a camme regolabile.

Oggi ABT festeggia il 25ennale con il lancio della poderosa ABT RS4+, realizzata in soli 50 esemplari.

L’unità aggiuntiva ABT Engine Control (AEC) offre un sostanzioso incremento di potenza al già scoppiettante motore di serie V6 biturbo da 450 cv (331 kW). L’incremento è quantificabile in 80 cv di potenza e 90 Nm di coppia.

ABT ha fornito il sistema di scarico specifico che termina con i 4 terminali in carbonio da 102 mm di diametro ciascuno.

Il pacchetto aerodinamico comprende svariati componenti ABT quali la griglia, le varie appendici, minigonna posteriore e spoiler dinamico. La dotazione comprende vari loghi RS4+, i cerchi da 20 pollici ABT Sport GR e potenzialmente tanti altri optional per l’abitacolo e non solo, a cominciare dalle sospensioni regolabili in altezza ABT.

Lascia un commento