CITY CAR — La nostra prova si riferisce alla Volkswagen up! 1.0 75 CV del 2013: nel caso specifico si tratta della versione speciale up! black che si basava sull’allestimento high up! (top di gamma). Il motore a benzina da 1.0 Litri eroga 75 CV di potenza massima e 95 Nm di coppia.

Questo motore è abbinato alla trazione anteriore e al cambio manuale a 5 rapporti. Inoltre, esso soddisfa la normativa sui gas di scarico Euro 5. VW dichiara un consumo di 4,3 l/100 km mentre le emissioni di CO2 si attestano sui 105 g/km.

Il motore a benzina a 3 cilindri (sigla EA211) è interamente costruito in alluminio. La testa cilindro, a 4 valvole, è realizzata in lega di alluminio.

Il cambio manuale pesa 25 kg, olio compreso, ed è stato studiato appositamente per i motori 3 cilindri. Inoltre, esso è molto compatto considerando le dimensioni: è lungo 341 mm e largo 462 mm. Di serie, c’è il servosterzo elettromeccanico.

COME VA — La Volkswagen up! 1.0 75 CV su strada non ti mette mai in difficoltà: le prestazioni sono soddisfacenti considerando il dato ufficiale di 13,2 secondi necessari per scattare da 0 a 100 km/h. La velocità massima è di 171 km/h.

Metterla in difficoltà è praticamente impossibile; il retrotreno a ruote interconnesse dal peso ridotto e dalla struttura estremamente compatta non tradisce mai. Sembra quasi di guidare un kart. Sottolineo la mancanza di qualche cavallo, il pacchetto sarebbe sicuramente ancora più divertente (da quest’anno è arrivata la GTI!).

In autostrada, la up! da 75 CV se la cava egregiamente: segnalo solamente un po’ di rumorosità data dal 3 cilindri sebbene gli ingegneri tedeschi abbiano lavorato molto sull’isolamento e sull’ammortizzazione. Nei primi km avevo notato anche qualche vibrazione di troppo.

Per quanto concerne le manovre di parcheggio, è possibile eseguirle ad occhi chiusi: la visibilità è ottima sia davanti (cofano cortissimo) che dietro.

COSA PIACE — Questo modello è nato per la città, per disimpegnarsi con agilità nel traffico, per parcheggiare praticamente ovunque (lunghezza: 3.540 mm). L’abitacolo è strutturato bene nel complesso, il volante è sportivo e tagliato in basso. Mi piacciono molto anche i sedili in tessuto con poggiatesta integrati come in tutte le up!.

COSA NON PIACE — Di sicuro i cerchi in lega da 16 pollici che mi ricordano, non so perché, i tombini. Nell’abitacolo, critico la mancanza di uno specchiettino nell’aletta parasole del guidatore. Inoltre, non mi piace affatto la soluzione trovata per sistemare il contenitore presente nella consolle centrale che dovrebbe accogliere ad esempio i mozziconi di sigaretta. Veramente poco pratico, non serve a niente e toglie spazio ad altri oggetti. Mi spiego meglio: sarebbe stato meglio trovare solamente una superficie orizzontale leggermente inclinata per accogliere uno smartphone o un portafoglio.

LISTA PROBLEMI MECCANICI/TECNICI — Dopo 14.000 km percorsi, non segnalo problemi di natura meccanica. Segnalo invece che il finestrino di sinistra, a volte, è come se uscisse dall’alloggiamento, quando lo si alza. Riabbassandolo, tutto torna nella norma.

SCHEDA TECNICA:

Motore Benzina, 3 cilindri, 999 cc, anteriore trasversale, Euro 5
Potenza massima (DIN) 75 CV (55 kW) a 6.200 giri/min
Coppia massima 95 Nm a 3.000 – 4.300 giri/min
0 – 80/100 km/h 8,3 s/13,2 s
Velocità massima 171 km/h
Consumo combinato l/100 km 4,7
Emissioni CO2 108 g/km
Cambio Manuale a 5 rapporti
Lunghezza/larghezza/altezza in mm 3.540/1.641/1.478
Passo 2.420 mm
Carreggiata, ant./post. 1.428/1.424 mm
Lunghezza, divano sollevato/abbassato 632/1.252 mm
Volume bagagliaio 251/951 litri
Massa a vuoto (DIN) 854 kg
Capacità serbatoio 35 litri

Lascia un commento