Ancora una 996

Porsche mette a disposizione il nuovo sistema Porsche Classic Communication Management che permette di digitalizzare le Porsche più vecchie. Due sono le varianti che sostituiscono perfettamente le unità originali incassate con formato DIN-1 o DIN-2. Entrambe sono provviste di uno schermo touch ad alta risoluzione e moderne funzionalità senza dimenticare la funzione di navigazione. Conosciamo più da vicino il PCCM e il PCCM Plus.

Il sistema PCCM
È un’evoluzione del precedente sistema usato per le classiche Porsche. Il nuovo PCCM, che si adatta al vano DIN-1, viene gestito da due manopole, sei tasti e un piccolo schermo touch da 3,5 pollici. Incluso anche l’immancabile navigatore con mappe fornite su scheda SD ordinabile a parte. Altri due punti di forza sono i seguenti: la radio digitale DAB+ e l’integrazione di Apple CarPlay. La riproduzione multimediale è possibile attraverso una scheda SD, USB, AUX e Bluetooth. Ma a quali modelli Porsche si adatta questo sistema? Ve lo dico subito! Alle generazioni di 911 comprese tra gli anni ’60 e l’ultima con motore raffreddato ad aria degli anni ’90 (serie 993). Esso può essere installato anche su modelli precedenti con motore anteriore o al centro. Il nuovo sistema Porsche Classic Communication Management è acquistabile, comprensivo di mappe, a 1.387,87 euro (PCCM).

Il sistema PCCM Plus
Per la 911 generazione 996 e la Boxster generazione 986 costruite negli anni ’90, probabilmente già equipaggiate opzionalmente con il sistema Porsche Communication Management (PCM) in formato DIN-2, è disponibile il PCCM Plus. Questo sistema è dotato di schermo touch da 7 pollici ad alta risoluzione e si integra alla perfezione nell’ambiente che lo circonda. Si possono riutilizzare i componenti periferici già installati come l’amplificatore, le casse o l’antenna: in questo caso il prezzo è di 1.558,70 euro (PCCM Plus), ugualmente inclusa IVA.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments