Leggenda Schumi. Foto: Ferrari.

Michael Schumacher sarebbe cosciente e non più a letto, secondo quanto riportato dal giornale britannico Daily Mail secondo cui il leggendario pilota tedesco non è intubato ma che riceverebbe cure infermieristiche e prestazioni di cura estensive.

È stato stimato che queste cure costerebbero più di circa 55.500 Euro a settimana; inoltre, è stato rivelato che Michael Schumacher vivrebbe all’intero del corpo principale della sua residenza svizzera di Gland e non in una dependance come era stato suggerito in precedenza, allestita come una sorta di ospedale privato.

Cosa sappiamo

Il giornale inglese ricorda che nel passato più volte qualche furbacchione ha provato a scardinare la privacy della famiglia Schumacher nel tentativo di procurarsi foto o documentazione clinica ma senza successo.

Alcune cartelle mediche furono rubate per essere rivendute ai media per £40.000 ma il presunto ladro, che lavorava per la compagnia aerea che trasportò Schumi, fu arrestato e si impiccò in cella.

Jean Todt

Un visitatore abituale di Casa Schumacher è Jean Todt il quale è stato molto accorto nel non rivelare alcun dettaglio sulle condizioni di salute di Schumi. Ma l’ex direttore generale della Scuderia Ferrari di F1 ha comunque confermato di aver visto il Gran Premio del Brasile 2018 a casa di Schumacher.

Trasferimento in USA?

Secondo il magazine tedesco Bravo, i medici si starebbero preparando a trasferire il 7 volte campione del mondo in una clinica di Dallas, in Texas, specializzata nel trattamento delle lesioni cerebrali. Nessun commento ovviamente è uscito da parte della famiglia.

Mostra al Museo Ferrari 

La Ferrari ha comunicato di aprire una mostra dedicata a Schumi che sarà inaugurata in occasione del 50esimo compleanno del campionissimo tedesco (il prossimo 3 gennaio 2019). È l’ennesima dimostrazione di gratitudine verso il pilota del Cavallino più vincente di sempre.

Lascia un commento