Hamilton risponde ai giornalisti in Cina. Foto: Mercedes AMG Petronas Motorsport.

Lewis Hamilton deve inseguire Sebastian Vettel dopo due gare della stagione 2018 di Formula 1 ed il britannico probabilmente rosica un po’ per quanto fatto vedere dal Cavallino che ha stupito tutti in queste settimane.

Fra poche ore in Cina, capiremo se la Ferrari ha le carte in regola per puntare veramente al mondiale 2018.

Interrogato sulla consistenza brillante della Ferrari fin qui dimostrata, Lewis ha risposto così:

In questo momento non sto pensando davvero alle Ferrari. Sto cercando di capire perché non abbiamo il ritmo. Per qualche ragione la loro macchina funziona ovunque.

È molto strano. Vai in Bahrain dove è molto caldo e ci aspettiamo che la Ferrari vada forte ma sono anche più forti di quanto ci aspettassimo. Ma in gara non siamo andati troppo male, il che non era previsto.

Poi veniamo qui, in condizioni con cui ti aspetteresti di fare bene, ma un po’ come l’anno scorso, la loro macchina funziona bene ovunque. Quanto durerà, non lo so.

Passo alle conclusioni: quando una macchina di F1 è veloce dappertutto con il caldo, l’umido ed il freddo, allora io penso che sia destinata a vincere il titolo o comunque a lottare per i campionati. Di strano in fondo, non c’è proprio niente: semplicemente durante l’inverno c’è chi ha lavorato meglio di altri.

Comunque, ancora è prematuro trarre conclusioni affrettate anche perché come lo stesso Lewis ha detto, dobbiamo aspettare un certo numero di gare (lui ha detto 4) prima di capire un po’ meglio quale è la gerarchia dei valori in campo.