Hamilton vince a Baku, ieri. Foto: Mercedes AMG Petronas Motorsport.

HAMILTON FORTUNELLO — “È stata una gara davvero emozionante. Valtteri ha fatto un lavoro eccezionale e meritava di vincere, Sebastian ha fatto un ottimo lavoro. Sono stato molto fortunato oggi. Sembra strano essere qui ma devo prenderlo [questo successo]. Non mi sono arreso, ho continuato a spingere. Venire via con una vittoria, mi sento incredibilmente grato. Devi accettare gli alti ed i bassi. Non posso lamentarmi di aver vinto,” ha commentato Lewis nel dopo gara di Baku.

MOTIVI DI PREOCCUPAZIONE — “È stata una gara brutale e con ogni probabilità è esattamente il tipo di Gran Premio che i tifosi vogliono vedere con colpi di scena in qualsiasi momento,” ha dichiarato Toto Wolff. Hamilton ha vinto la gara ma il britannico ha faticato per tutto il fine-settimana tanto che il compagno di box, Bottas, avrebbe chiuso la gara davanti a lui, al 100%. La Mercedes ha ancora i ben noti problemi con le gomme. Per farla breve, sembra che le Frecce d’Argento non siano in grado di riscaldare sufficientemente le gomme più dure ma che riescano a surriscaldare quelle più morbide.

PRESTO DIRE CHE IL CICLO STA FINENDO — Naturalmente è troppo presto per dire se il ciclo vincente della Mercedes sia finito o si stia inceppando ma la realtà dei fatti è che la Mercedes sta un po’ zoppicando: Hamilton è il re delle pole position e finora non ne ha conquistata una. Questo dato qualcosa lo vorrà dire. A questo punto in Spagna – dove le Mercedes sono andate forte in inverno – capiremo come stanno le cose. E capiremo davvero se Hamilton potrà essere considerato ancora come favorito per il titolo.

Lascia un commento