Home Grand Prix Belgio GP Belgio F1 2018, Gara: godereccia Sberla Vettel per Hamilton

GP Belgio F1 2018, Gara: godereccia Sberla Vettel per Hamilton

Vettel autentico trifolapalle svernicia Hamilton subito dopo il via sul Kemmel e si prende la vittoria. Domenica agrodolce per il Cavallino che deve ingollare il ritiro di Kimi causa contatto con Ricciardo. Sul podio, insieme ad Hamilton, sale anche Verstappen seguito dalla solita invasata marea umana di tifosi olandesi.

93
0
Vettel sventola e gode dopo il trionfo a Spa nel 2018 | Foto: Ferrari.
0
(0)

Sebastian Vettel ha vinto il GP Belgio F1 2018 con pieno merito dopo aver letteralmente azzannato il rivale di sempre, Lewis Hamilton, subito dopo la partenza. Il tedesco, che partiva secondo, ha bruciato il britannico con cattiveria ed apparente facilità sul rettilineo del Kemmel, un attimo prima che la safety car entrasse in scena dopo il pecoreccio contatto al via che ha coinvolto diversi piloti.

Seb ha controllato il GP Belgio F1 2018 senza tregua sostanzialmente dal primo all’ultimo giro: con le gomme gialle, nell’ultimo stint, il divario che lo separava dal pilota Mercedes si è persino allargato. Hamilton era impotente, non ne aveva nemmeno per avvicinarsi a Seb che così ha potuto recuperare 7 punti e ridurre a 17 punti il gap dalla vetta.

Max Verstappen, di fronte alla solita marea umana di tifosi olandesi particolarmente invasati, ha chiuso al terzo posto ma con un distacco pesante dalla testa: 31 secondi. L’olandese ha invocato la pioggia sperando così di ribaltare un risultato che sull’asciutto sembrava già definito da ieri.

Valtteri Bottas che partiva dal fondo dello schieramento causa penalità legata alla sostituzione del motore, ha compiuto una bella rimonta che si è concretizzata in un quarto posto. Punti veramente pesanti se le sono prese le due Force India che festeggiano alla grande il nuovo passaggio di proprietà: Sergio Pérez ha chiuso al quinto posto, Ocon dietro di lui.

Completano la top 10 le due Haas (Grosjean e Magnussen), Gasly ed Ericsson.

L’incidente al via è stato causato dal tamponatore Hülkenberg che ha urtato Alonso il quale inevitabilmente è stato “spinto” verso Charles Leclerc che si è visto lo spagnolo passare davanti al suo casco.

Altri piloti coinvolti dallo stesso contatto sono stati Daniel Ricciardo, colpito da Leclerc, il quale ha avuto l’ala posteriore distrutta, e Kimi Räikkönen che è stato colpito dallo stesso Ricciardo rimediando la foratura alla posteriore destra. La Ferrari ha poi comunicato che la vettura del finlandese, che al secondo giro aveva messo le medie cambiando la sua strategia, aveva avuto danni al fondo piatto e alla carrozzeria: il ritiro si è reso inevitabile all’ottavo giro.

Fra una settimana si correrà di nuovo a Monza con la Ferrari che io vedo come favorita. In ogni caso, se la giocherà con la Mercedes.

MONDIALE PILOTI — Hamilton rimane primo con 231 punti, con 17 punti di vantaggio su Vettel (214). Räikkönen è terzo ma ormai fuori da giochi (146 punti) complice anche lo zero di oggi: adesso è insidiato dal connazionale della Mercedes, Bottas, lontano solamente due punti.

MONDIALE COSTRUTTORI — La Mercedes ancora davanti con 375 punti, 15 in più della Ferrari (360) mentre la Red Bull tocca quota 238 punti.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Precedente articoloBugatti Divo: Immagini > CV > Prezzo > Prestazioni > Caratteristiche
Prossimo articoloGP Belgio F1 2018: Zibaldone
Sono un Divulgatore principalmente automobilistico. Scrivere di auto è liberatorio per me. L'automobile è Piacere, Passione, Libertà. Mi piacciono Marche di auto ben precise quali Porsche, Audi, Mercedes, Lamborghini. Aborro l'auto che guiderà da sola. Credo nell'Amore che non ha fine e in certe Passioni travolgenti.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments