GINEVRA VICINA – Volkswagen ha confermato che la Golf 8 GTI 2020 sarà presentata in occasione del prossimo Salone dell’Auto di Ginevra. Dopo GTI e GTD, ci si aspetta che VW mostrerà la poderosa R in occasione del Goodwood Festival of Speed di luglio.

SPORTIVA MA NON TAMARRA – Le differenze tra la nuova Golf e la futura GTI ci saranno, esteticamente parlando, ma saranno contenute come la recente tradizione ha mostrato. E quindi, non mancheranno i soliti terminali di scarico a doppia uscita, le pinze dei freni verniciate di rosso, le prese d’aria maggiorate ed un corpo vettura più muscoloso al posteriore. Contrariamente a quanto previsto in un primo momento, la nuova Golf 8 GTI 2020 non disporrà della tecnologia ibrida ma continuerà a condividere molte componenti con la Golf 7 GTI.

MOTORE EA888 – Quindi sotto il cofano della futura GTI si troverà una versione aggiornata del noto motore Audi EA888. Il 2.0 L TSI, ancora una volta, sarà disponibile su due livelli di potenza: da 245 CV circa (l’attuale potenza della GTI base) e da 290 CV (l’attuale TCR). È pacifico che la nuova GTI avrà una potenza superiore alla nuova GTE (245 CV). A proposito di quest’ultima versione, il magazine britannico Autocar riporta che il nome adottato dovrebbe scivolare verso Clubsport piuttosto che TCR. Oltre che un aumento di coppia, si prevede che nello scatto da 0 a 100 km/h la GTI più potente dovrebbe scendere sotto i 6 secondi. Per quanto concerne la trasmissione, vi sarà la disponibilità sia del manuale a 6 marce sia del DSG a doppia frizione a 7 rapporti.

LE ALTRE VERSIONI SPORTIVE — Ce ne sono eccome, a cominciare dalle versioni ibride plug-in che possono contare su 204 e 245 CV (GTE). Entrambe si affidano anche alla nuova batteria agli ioni di litio da 13 kWh. Della GTD, che avrà sotto il cofano un TDI ad alte prestazioni associato ad un sistema ibrido leggero, si sa ancora veramente poco per non dire niente. Solo che debutterà quest’anno e che si registrerà un miglioramento sia della coppia che della potenza. Per quanto concerne la super prestazionale Golf R, è assai probabile che utilizzerà il solito motore EA888 (2.0 L TSI) da 300 CV per la versione base mentre si vocifera la realizzazione di una R top di gamma da 350 CV circa e non 400 come si era ipotizzato tempo fa.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments