Ferry Porsche, 1954, Porsche AG. Classe inarrivabile e tanta umiltà.

Ferry Porsche (nome completo: Ferdinand Ferry Anton Ernst Porsche) nacque il 19 settembre 1909 a Wiener Neustadt in Austria e morì il 27 marzo 1998 a Zell am See, ugualmente in Austria. Proprio in quest’ultima località austriaca si trova il congress center che porta il suo nome.

“Ferry” Porsche è il figlio maschio del mitico designer Ferdinand Porsche e della signora Aloisia mentre la figlia Louise sposò l’avvocato viennese Anwalt Anton Piëch. Dopo aver conseguito il diploma di scuola superiore nel 1928, Ferry Porsche lavorò per un anno presso la Bosch a Stoccarda prima di aggiornare le sue competenze ingegneristiche mediante l’istruzione privata. Debuttò fra i primi impiegati dell’ufficio di progettazione e ingegneria di suo padre nel 1931 (Dr. Ing. h.c. F. Porsche GmbH). L’ufficio si trovava a Stoccarda. Nel 1932 divenne responsabile del monitoraggio dei test mentre due anni dopo si occupò dei test drive della KdF, il veicolo precursore del Maggiolino.

Il 30 luglio 1935, Ferry rilevò il 10% della Porsche GmbH, detenuto da Adolf Rosenberger. Dal 14 dicembre 1937, salì nelle quote fino a detenere il 15% di Porsche KG. Nel 1940 divenne vicedirettore dell’azienda e successivamente AD nel 1944. Proprio in quest’anno si rese inevitabile il trasferimento di gran parte dell’ufficio di progettazione a Gmünd, in Austria, a causa dei crescenti attacchi aerei. In Carinzia egli cominciò lo sviluppo della Porsche 356 Nr. 1 Roadster (luglio 1946). Nel 1949, dopo la guerra, Ferry se ne tornò a Stoccarda dove iniziò la produzione in serie della 356. Da allora in poi, i successi di vendita delle sportive di Stoccarda sono un dato acquisito.

Nel 1965, ricevette la laurea onoraria in Scienze applicate presso l’Università di Vienna mentre nel 1984 ottenne il titolo di professore onorario nel Land del BadenWürttemberg. Fu insignito inoltre di alcune onorificenze in Austria, Germania e Stoccarda. Fu nominato cittadino onorario sia di Zell am See (1981) che di Wiener Neustadt (1994) dove un viale riporta il suo nome (Ferdinand Porsche Ring).

Ferry progettò anche il mitico marchio e fino a quando la famiglia Porsche non si ritirò dalla gestione operativa rimase l’AD della Dr. Ing. H. c. F. Porsche KG. Poi guidò il Consiglio di Sorveglianza prima di diventarne il Presidente Onorario fino alla morte, sopraggiunta il 27 marzo 1998. Lui e la sorella possedevano anche la Porsche Holding di Salisburgo. Essa è la più grande azienda di vendita al dettaglio in Europa dei veicoli marchiati Gruppo VW, attiva in 21 paesi in tutta Europa, oltre che in Colombia, Cile, Cina, Malesia, Singapore e Brunei.

Il suo matrimonio con la nativa di Stoccarda, Dorothea Reitz, durò dal 1935 fino alla morte di lei, il 27 luglio 1985. La coppia ebbe quattro figli: Ferdinand Alexander (1935–2012), Gerhard (* 1938), Hans-Peter (* 1940) e Wolfgang (* 1943). Le tombe di Ferry e della moglie si trovano nel cimitero di Zell am See, in una cappella insieme ai genitori di lui.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments