Il via ieri a Sochi - Foto: Ferrari

La Ferrari, in Russia ha dimostrato di essere in uno stato di forma poderoso anche se la Mercedes a livello di prestazioni era lì.

Quello che non era lì, era l’affidabilità che ha stroncato la gara di Sebastian Vettel mentre Charles Leclerc si è dovuto accontentare del terzo posto. Nel finale di gara, precisamente negli ultimi 21 giri, il monegasco ha provato a ricucire sulle Mercedes, dopo aver effettuato la sosta per poter gareggiare a parità di gomma ma il sorpasso non era alla sua portata.

Vengo subito al nocciolo della questione: la Ferrari deve saper gestire bene queste patate bollenti che sembra ritrovarsi al box. Sì perché Charles è un cobra travestito da chierichetto e Vettel è comunque un signor pilota, un pur sempre quattro volte campione del mondo.

A me sembra di capire dai risultati in pista che Charles sia più veloce di Seb. Mi sembra un dato di fatto. Ha conquistato le ultime 4 pole consecutive stagionali, 6 in totale. Come lui, quest’anno, per ora, nessuno.

Il futuro è suo e la Ferrari ha il dovere di coccolare il suo giovane pilota che il prossimo anno, con la monoposto giusta, potrà davvero giocarsi il titolo. Vettel forse potrà essere recuperato ma recuperato non significa che sia più forte di Charles.

L’ideale per il tifoso Ferrari sarebbe quello di assistere ad un duello tutto in famiglia per il titolo ma un campionato comunque aperto e contendibile è il sogno di tutti. Abbasso gli egoismi.

Lascia un commento