Leclerc in azione oggi ad Abu Dhabi. Foto: Ferrari.

Si è conclusa la due giorni di test Pirelli ad Abu Dhabi con il monegasco della Ferrari, Charles Leclerc in cima alla classifica dei tempi (che valgono zero, ricordiamocelo sempre).

Leclerc ha marcato come miglior tempo un 1’36″450, tempo comunque più basso di circa mezzo secondo rispetto a quello ottenuto ieri dal compagno di box, Seb Vettel. Il ferrarista ha preceduto Gasly, Stroll, Bottas e tutti gli altri 7 piloti che sono scesi in pista oggi.

La sessione è stata interrotta solamente una volta con bandiera rossa quando la Sauber di Antonio Giovinazzi s’è piantata all’uscita della corsia dei box.

Naturalmente ero emozionato perché guidare una Ferrari è un’emozione. Non vedo l’ora che inizi la prossima stagione…

Tornando a Leclerc, il monegasco ha percorso 135 giri, ottenendo il miglior tempo con gomme Hypersoft. Ha portato in pista la SF71H per l’ultima volta nel 2018: si è rivelata una monoposto vincente ma non abbastanza.

Questo il commento del giovane pilota, inevitabilmente emozionato oggi:

Naturalmente ero emozionato perché guidare una Ferrari è un’emozione. Sono contento di questo e del lavoro fatto: abbiamo svolto tutto il nostro programma, concentrato sulle prove comparative di pneumatici di questa e della prossima stagione.

Ma per me era importante anche conoscere meglio il team, pur se tante persone non erano del tutto nuove per me, vista la mia esperienza con la Ferrari Drivers Academy. Nelle prossime settimane cercherò di lavorare per essere al meglio della condizione e imparare da tutto il team e dal mio compagno di squadra. Non vedo l’ora che inizi la prossima stagione…“.

Lascia un commento