Vettel durante i test conclusi oggi / Foto: Ferrari

Si è concluso a Barcellona il secondo F1 Test prima dell’inizio della nuova stagione di F1: Sebastian Vettel è sceso in pista per la Scuderia Ferrari, accumulando oggi 110 giri e ottenendo il miglior tempo (1:16.221).

Vettel ha preceduto di soli 3 millesimi Lewis Hamilton e di oltre 3 decimi l’altro pilota Mercedes, Valtteri Bottas mentre la top 5 è completata da Hülkenberg e Kvyat.

Non posso però essere soddisfatto perché vorrei che fossimo più veloci e affidabili.

Il team principal del Cavallino, Mattia Binotto, pur riconoscendo il merito alla sua SF90 di essere ben bilanciata, ammette di non essere ancora soddisfatto del livello finora raggiunto. Capiremo solo in Australia come staranno realmente le cose ma intanto vi riporto qui sotto il commento di Binotto:

Nel complesso sono contento del lavoro svolto e sono lieto di come si comporta la monoposto, che su questo tracciato si è dimostrata ben bilanciata. Non posso però essere soddisfatto perché vorrei che fossimo più veloci e affidabili. Per questo mi sento di dire che c’è ancora molto da fare. Il nostro programma, infatti, non è sempre stato fluido come speravamo, a causa di guai di affidabilità e all’incidente di Sebastian causato dalla rottura del cerchio. Dobbiamo risolvere ancora diversi problemi e lavorare per cercare ancora più prestazione. Il fatto che la SF90 funzioni correttamente è un buon punto di partenza, ma non possiamo dirci pronti per Melbourne, direi che restiamo in fase di lavori in corso”.

Tornando all’affidabilità, anche oggi il Cavallino è incappato in problemi di affidabilità avendo dovuto interrompere la sessione odierna a due ore dal termine in seguito ad un problema elettrico.

Lascia un commento