Charles ieri a Singapore - Foto: Scuderia Ferrari Press Office

Charles Leclerc, vincitore della splendida doppietta in Belgio e a Monza, ha festeggiato i recenti suoi primi successi in F1 sia a Milano che a Monaco e Maranello. Ma adesso è ora di pensare a Singapore dove la Ferrari non è sicuramente la favorita. Il pilota monegasco ha confermato che il Cavallino porterà comunque nuove componenti sulla SF90:

Amo tutti i circuiti cittadini e questo non fa eccezione. Il fatto che si giri di notte crea un effetto di velocità ancora più vivido. Personalmente mi piace molto e credo che abbiamo delle carte che ci possiamo giocare. Abbiamo delle parti nuove sulla SF90 che speriamo ci aiutino a colmare il gap dai rivali su questo tipo di circuiti. Il target, come sempre, è puntare più in alto possibile, anche se bisogna essere realisti: non sarà facile. Una cosa che ho imparato dall’anno scorso? Bere durante la corsa, di solito non lo faccio mai e non chiedo nemmeno di avere acqua in macchina. Ma questa volta mi sa che farò ricorso alla borraccia…”.

Kubica se ne va

Intanto ieri la Williams, attraverso un comunicato, ha confermato la partenza di Robert Kubica a fine stagione. Una mossa scontata che in molti si attendevano persino a stagione in corso. Robert ha comunque ottenuto un punto nel 2019, nel GP di Germania: e così la Williams ha potuto cancellare lo zero dalla classifica Costruttori. La blasonata scuderia inglese, che concluderà sicuramente la stagione all’ultimo posto, ha informato che i nomi dei piloti 2020 verranno comunicati più avanti.

Haas conferma i suoi piloti

Un po’ a sorpresa, intanto, l’Haas F1 Team ha confermato i suoi attuali piloti e mi riferisco al duo composto da Kevin Magnussen e Romain Grosjean. In diversi si aspettavano che il pilota francese perdesse il posto a favore di Nico Hülkenberg ma non è andata così. I due piloti hanno battagliato più volte in pista fra di loro, a volte anche con conseguenze devastanti quanto pecorecce. La monoposto VF-19 non si è rivelata all’altezza delle aspettative della scuderia americana. Attualmente, Magnussen è 16esimo nel mondiale con 18 punti, 10 in più di Grosjean (17esimo).

Lascia un commento