Città del Messico, F1 GP Messico 2019, Charles e Seb in azione - Foto: By courtesy of Pirelli/LAT

Non voglio passare per lo scienziato delle strategie del lunedì ma comunque la strategia adottata dalla Ferrari ieri in Messico è senza dubbio discutibile.

La faccio facile ma forse bastava semplicemente concentrarsi su Hamilton e fare la corsa su di lui. Con questo non voglio minimizzare il leggero vantaggio che forse la Mercedes aveva nel ritmo gara ma nemmeno escludere che le cose sarebbero andate diversamente se il Cavallino avesse adottato strategie diverse.

E, sempre con il senno di poi, non è stata proprio illuminata la scelta di far fare due soste a Charles Leclerc. Il monegasco è stato l’unico dei primi 4 ad aver effettuato due soste. Nella seconda parte di gara sembrava poter ricucire su Bottas ma evidentemente le gomme non hanno retto, complice anche qualche errorino di guida.

Insomma, è un vero peccato che la Ferrari sia riuscita ad ottenere ben 9 pole position finora nel 2019 senza quagliare troppo la domenica. La Ferrari non quaglia la domenica e poi quel rallentamento durante la seconda sosta di Charles non ci voleva proprio. Contro la Mercedes devi essere perfetto per vincere. Speriamo nel 2020.

Sommario dei Pit stop Top 6

Pilota Partenza Pit 1 Pit 2
44 HAM C3u C2n (23)
5 VET C3u C2n (37)
77 BOT C3u C2n (36)
16 LEC C3u C3n (15) C2n (43)
23 ALB C3u C3n (14) C2n (44)
33 VER C3u C2n (5)
Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments