ANCORA IN F1Robert Kubica, che nel 2019, è tornato in F1 alla Williams come titolare, quest’anno manterrà un altro ruolo ma all’Alfa Romeo. Il pilota polacco ha infatti firmato per diventare il pilota di riserva della scuderia con sede a Hinwil. Il pilota 36enne nativo di Cracovia poteva passare a qualche altra scuderia ma alla fine ha preferito tornare alla scuderia svizzera che nel 2006 lo lanciò in F1 (si chiamava BMW Sauber all’epoca).

NUOVO SPONSOR — La firma di Robert all’Alfa Romeo Racing coincide però anche con l’arrivo di un nuovo sponsor: si tratta della compagnia petrolifera polacca Orlen. L’accordo, di durata pluriennale, porta alla modifica della denominazione ufficiale della scuderia che diventa Alfa Romeo Racing ORLEN.

LA CARRIERA — Robert, come già scritto, debuttò con la BMW Sauber nel 2006, partecipando ad una manciata di gare nel finale di stagione. Riuscì a cogliere un ottimo podio nel GP d’Italia. Nelle due stagione successive andò ancora meglio, considerando il quarto posto finale ottenuto nel 2008. Poi la BMW decise di disimpegnarsi dalla F1 e Kubica passò alla Renault per sostituire Fernando Alonso, passato alla Scuderia Ferrari. La prima parte di stagione con i transalpini fu incoraggiante ma la seconda decisamente in calando. Il 6 febbraio 2011 ebbe il gravissimo incidente in occasione del Rally Ronde di Andora, nel savonese. La riabilitazione fu molto lunga tanto che Robert ha perso la possibilità di passare alla Ferrari. Con pazienza, alla fine, la F1 gli ha riaperto le porte nel 2018 con l’approdo alla Williams il cui progetto tecnico però in questi anni è piuttosto poco consistente. Kubica ha conquistato nel 2019 l’unico punto per la scuderia britannica.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments