Lo spagnolo guarda al futuro ma quale? Foto: McLaren.

Flavio Briatore, amico di Fernando Alonso, ha parlato nuovamente del pilota spagnolo con cui ha festeggiato i titoli mondiali alla Renault, nel biennio 2005-2006.

Fernando sembrava destinato veramente ad una carriera ricca di successi, soddisfazioni ma soprattutto titoli mondiali ma poi è finita diversamente per colpa forse di un carattere troppo esuberante che non gli ha permesso di salire sulla macchina giusta al momento giusto.

In un’intervista concessa a Sky Italia, Briatore non chiude affatto la porta ad un ritorno di Alonso in F1, pur limitando questo ritorno a due scuderie ben precise, Mercedes e Ferrari.

Il problema è questo: è che hai due team, o vai in Mercedes o vai in Ferrari: non è che ci siano altre soluzioni. Le altre soluzioni… è finire quarto, quinto, sesto.

Fernando… credo che per il momento prenda un anno sabbatico però non sarei così sicuro che non torni in F1. Vediamo cosa succede, dopo tanti anni ha bisogno anche di un break, l’ha fatto Alain Prost, l’ha fatto Senna ad un certo punto, mi sembra una roba normale,” ha raccontato l’imprenditore piemontese.

Il problema è questo: è che hai due team, o vai in Mercedes o vai in Ferrari: non è che ci siano altre soluzioni. Le altre soluzioni… è finire quarto, quinto, sesto.

Col talento che lui ha, sono ancora convinto che se lo metti nella macchina giusta può essere forse il più forte ancora con Lewis… fra qualche mese, vediamo che succede.

Passo alle conclusioni: la vedo dura che Fernando possa tornare in F1 nel 2020 ma molto dipenderà, come sempre, dall’esito della prossima stagione. Ma rivedere nuovamente la coppia Alonso-Hamilton alla Mercedes mi sembrerebbe davvero improbabile.

Lascia un commento