È pronta ad esordire sul mercato italiano la nuova generazione della Volkswagen e-up, la piccola cittadina 100% elettrica le cui caratteristiche sono state ottimizzate. Scopriamola meglio insieme.

Sale l’autonomia, scende il prezzo

La nuova Volkswagen e-up innanzitutto può contare su un nuovo sistema di batterie che accresce l’autonomia, portandola a 260 km. La capacità energetica sale da 18,7 a 32,3 kWh netti mentre il consumo stimato ammonta a 12,7 kWh/100 km.

Per quanto concerne la ricarica, servono 60 minuti per ricaricare l’80% della batteria con potenza di ricarica DC di 40 kW (DC = corrente continua). Naturalmente, non stiamo parlando di tempi biblici ma ancora non paragonabili al tempo che ci vuole per fare un pieno di benzina. Servendosi di una wallbox a domicilio o di una colonnina di ricarica pubblica con corrente alternata (AC), il tempo per ricaricare il 100% della batteria scende tra le 4 e le 5 ore. Vi ricordo inoltre che, tramite le App dedicate, è possibile anche avviare e programmare la ricarica o la climatizzazione a vettura ferma, mediante smartphone.

Il prezzo per l’Italia parte da 23.350 Euro. L’equipaggiamento di serie comprende, tra l’altro: cambio automatico, clima automatico Climatronic, Dashpad 2D con motivo shark skin, sensori e telecamera posteriori, cerchi in lega da 15 pollici Blade, vetri posteriori oscurati e App maps+more per la piena integrazione dello smartphone.

Prestazioni

Il motore elettrico da 61 kW mette a disposizione in maniera istantanea la piena coppia. Il tradizionale scatto da 0 a 100 km/h viene chiuso in un tempo ragionevole, parliamo di 11,9 secondi mentre la velocità di punta è stata contenuta, per ovvi motivi, a 130 km/h. La capacità del bagagliaio passa dai 251 litri fino ai 941 litri ottenuti abbattendo il divano posteriore. Infine, aspetto non secondario, vi ricordo che VW prevede una garanzia di 8 anni o 160.000 km sulle batterie.

Lascia un commento