Sebastian Vettel, Ferrari SF71H.

L’ANALISI — Sebastian Vettel era partito a cannone nella primissima parte del campionato mondiale di F1 2018 cogliendo il successo in Australia e Bahrain ma poi sono arrivati un ottavo posto e due quarti posti. Ma se a Baku, Vettel ha buttato via una probabile vittoria con quella maniovra azzardata sul leader provvisorio Bottas, in Spagna la Ferrari non aveva ritmo nemmeno per lottare con la Red Bull. Il tedesco ha così parlato di quelli che sono a suo avviso i 3 problemi che la Ferrari deve risolvere prima del GP di Monaco.

PROBLEMA N1: IL RITMO — “Non eravamo abbastanza veloci. Se non siamo in grado di vederlo allora siamo più che ciechi perché non avevamo il ritmo nel primo stint,” ha spiegato Seb.

PROBLEMA N2: LE GOMME — “Secondo, penso che abbiamo faticato un po’ nel corso del fine-settimana con le gomme. Sono cambiate ma sono cambiate per tutti, quindi la nostra ambizione è quella di stare meglio piuttosto che peggio di tutti.

PROBLEMA N3: AFFIDABILITÀ MANCANTE — “Terzo, penso che sia stato un brutto fine-settimana in termini di affidabilità. Kimi ha avuto un problema con il motore e ovviamente si è ritirato in gara. Se non vediamo quelle [3 cose] allora non ci sono scuse.