Autodromo Hermanos Rodriguez, Città del Messico, Messico. Domenica 29 Ottobre 2017.

Max Verstappen ha scoperto l’acqua calda, o meglio, ha evidenziato un pensiero comune a molti: la Red Bull Racing avrebbe dominato in F1 qualora avesse avuto a disposizione la power unit Mercedes.

Dal 2014 in poi, con l’introduzione della power unit, la Red Bull si è dovuta inchinare, come tutti gli altri, allo strapotere della Mercedes (Hamilton, Hamilton, Rosberg ed Hamilton l’anno scorso).

Max Verstappen è certo che le prestazioni fornite adesso dal telaio della Red Bull sono nuovamente “davvero buone” e che soltanto il motore ha bisogno di migliorare.

MA SE… — Con i se e con i ma non si fa la storia, ma questo è il pensiero del giovane olandese, espresso in un’intervista concessa ad Autosport:

Penso che se avessimo un motore Mercedes lì dietro, non ci vedrebbero più di nuovo.” Verstappen è convinto che nel 2017 la Renault avesse ancora “meno potenza rispetto agli altri motoristi, tranne la Honda.

DEBOLEZZA MGU-H — “La nostra non è così stabile rispetto a ciò che hanno Mercedes e Ferrari. Ma ha a che fare con diversi aspetti, altrimenti l’avrebbero risolto molto tempo fa, di sicuro,” ha aggiunto Verstappen che nel 2017 ha chiuso al sesto posto nel mondiale con 168 punti.