Autodromo Hermanos Rodriguez, Città del Messico, Messico. Domenica 29 Ottobre 2017.

Max Verstappen ha scoperto l’acqua calda, o meglio, ha evidenziato un pensiero comune a molti: la Red Bull Racing avrebbe dominato in F1 qualora avesse avuto a disposizione la power unit Mercedes.

Dal 2014 in poi, con l’introduzione della power unit, la Red Bull si è dovuta inchinare, come tutti gli altri, allo strapotere della Mercedes (Hamilton, Hamilton, Rosberg ed Hamilton l’anno scorso).

Max Verstappen è certo che le prestazioni fornite adesso dal telaio della Red Bull sono nuovamente “davvero buone” e che soltanto il motore ha bisogno di migliorare.

MA SE… — Con i se e con i ma non si fa la storia, ma questo è il pensiero del giovane olandese, espresso in un’intervista concessa ad Autosport:

Penso che se avessimo un motore Mercedes lì dietro, non ci vedrebbero più di nuovo.” Verstappen è convinto che nel 2017 la Renault avesse ancora “meno potenza rispetto agli altri motoristi, tranne la Honda.

DEBOLEZZA MGU-H — “La nostra non è così stabile rispetto a ciò che hanno Mercedes e Ferrari. Ma ha a che fare con diversi aspetti, altrimenti l’avrebbero risolto molto tempo fa, di sicuro,” ha aggiunto Verstappen che nel 2017 ha chiuso al sesto posto nel mondiale con 168 punti.

Lascia un commento