Mazda ha condotto un’indagine, denominata Mazda Driver Project, coinvolgendo 11.008 persone dei principali mercati europei: il responso è stato netto. La maggioranza di esse, il 59%, si è espressa in favore del mantenimento sul mercato dei motori a combustione interna.

Questo 59% di intervistati pensa che i “motori benzina e diesel hanno ancora ampie possibilità di innovazione e miglioramento”.

In Polonia, ad esempio, gli intervistati convinti che i motori a combustione interna avranno ancora lunga vita sono il 65% del totale (Germania, Spagna e Svezia oltre 60%).

Per quanto concerne il diesel, massacrato dalla stampa globale negli ultimi mesi per le ben note vicende, il 31% degli automobilisti “si augura che le auto diesel continueranno a esistere“ mentre, in media, il 33% di chi guida ha affermato che, a parità di costi d’esercizio con un’auto elettrica, “continuerebbe a preferire un’auto a benzina/diesel” – opinione che in Italia è stata espressa da ben il 54% degli intervistati.

Mazda sta lavorando sull’efficienza degli attuali motori a combustione interna, avendo sviluppato SKYACTIV-X, primo motore a benzina di serie al mondo ad utilizzare l’accensione per compressione.

Questo motore combina i vantaggi del motore diesel e di quello a benzina ottenendo ottime prestazioni ambientali, di potenza ed accelerazione.

Lascia un commento