B SUV POPOLARE – Il B SUV Renault Captur 2020 si rinnova quest’anno a cominciare dall’aspetto esteriore. La lunghezza è cresciuta di 11 cm fino a 4,23 metri come anche il passo di 2 cm (totale: 2,63 m). Ora, i fari a LED presentano una nuova firma luminosa C-Shape (quelli posteriori sono più assottigliati). La calandra è più grande mentre sul cofano, abbassato sul davanti, si notano le nervature che conferiscono personalità.

INTERNI – L’abitacolo è rinnovato: lo Smart Cockpit è leggermente orientato verso il conducente. Renault sottolinea come il miglioramento contempli tutti i livelli di equipaggiamento. La plancia è stata interamente ridisegnata mentre il volante, più elegante e con alloggiato un airbag più compatto, presenta nuovi comandi retroilluminati. Il bracciolo centrale è dotato di due prese USB e di una presa da 12V. Gli ingegneri hanno lavorato anche sui sedili che offrono una seduta allungata di 15 mm e dalla forma più avvolgente. La rialzata consolle centrale assume, nella versione più evoluta, un’inedita forma flottante. Questa soluzione libera spazio per i vani portaoggetti e per la ricarica induttiva dello smartphone. La “Flying Console” è associata a una leva del cambio EDC E-Shifter dall’aria futuristica di tipo e-shift (senza cavo meccanico).

ANCHE IBRIDA – Il nuovo Captur può fare affidamento sulla motorizzazione E-TECH Plug-in basata anche su tecnologie sviluppate in Formula 1 dal team Renault. Il nuovo benzina da 1.6 litri lavora in sinergia con i due motori elettrici e la batteria 9,8 KWh con trasmissione multimode. Interessante il dato di percorrenza in modalità esclusivamente elettrica: 50 km. Il caricatore è compatibile sia con le prese domestiche che con le colonnine delle stazioni di ricarica.

CONNESSO, AUTONOMO E 5 STELLE EURO NCAP – Il SUV Renault Captur si connette in rete grazie al nuovo sistema multimediale Easy Link (disponibile in 3 versioni), compatibile con Android Auto e Apple CarPlay. Esso si appoggia al touchscreen fino a 9,3’’. La strumentazione digitale soppianta la strumentazione analogica del cruscotto. Il SUV si affida anche a sistemi di guida autonoma di secondo livello quali l’Highway and Traffic Jam Companion. Per quanto concerne la sicurezza, vi ricordo che il nuovo Captur ha raggiunto le 5 stelle nei test di sicurezza Euro Ncap, offrendo ad occupanti e pedoni una sicurezza attiva e passiva al miglior livello.

GPL – Debutta la motorizzazione TCe 100 GPL abbinata al 3 cilindri turbo 1.0 TCe. Questo motore eroga 100 CV e 160 Nm di coppia. È abbinato al cambio manuale a 5 rapporti e dispone di una modalità automatica di commutazione tra i due carburanti (benzina e GPL). Il prezzo parte da 17.700 euro.

PREZZI DI BENZINA E DIESELBenzina: oltre al 1.0 TCe di cui sopra, debutta in gamma anche il 1.3 TCe FAP da 130 CV (prezzo: 23.050 euro) abbinato a un cambio automatico a doppia frizione EDC a 7 rapporti con palette al volante. Anche il TCe 155 FAP (prezzo: 25.900 euro) può essere abbinato alla medesima trasmissione. E per quanto concerne i diesel, il 1.5 Blue dCi, migliorato e con SCR, è disponibile in due versioni: da 95 CV (prezzo da 20.850 euro) con manuale a 6 rapporti e da 115 CV (23.150 euro) con cambio a doppia frizione, a 7 rapporti.