Kimi poco prima della partenza del GP Canada 2019 - Foto: Alfa Romeo Racing

È sotto gli occhi di tutti l’involuzione negativa che sta vivendo l’Alfa Romeo Racing: Kimi Räikkönen spera che, dopo un faticoso GP del Canada, arrivino presto gli aggiornamenti programmati.

In Canada, sia Kimi che Antonio, hanno quasi sfiorato l’ingresso in Q3 nelle qualifiche ma poi alla domenica, le Alfa non avevano il passo gara per puntare alla zona a punti. Kimi ha chiuso in 15esima posizione: si tratta del secondo peggior risultato stagionale della stagione dopo Monte Carlo.

È stato un fine-settimana difficile. Non abbiamo mai avuto abbastanza velocità e, ovviamente, è stata una gara lontana dall’essere perfetta. Una volta trovatomi in P12 o P13, non mi interessa finire lì o ultimo – non si ottiene niente,” ha spiegato Kimi.

In alcuni giri, la vettura andava un po’ meglio, in altri giri perdevo molto grip. Non era consistente. In questo fine-settimana non c’era mai la velocità per finire nella top 10. Le gomme [sono il problema principale], tutti hanno lo stesso, quindi sicuramente abbiamo diverso lavoro da fare nella nostra macchina.

Dovremmo avere nuove parti per la prossima gara, sperando che ci aiuterà a tornare nella lotta per i punti. Non è stato un fine-settimana facile, prendiamo quello che abbiamo ottenuto guardando a quello che possiamo fare e ripartire da lì.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments