La Mini elettrica è già una realtà – la denominazione ufficiale è Mini Full Electric – e quindi ne conosciamo tutte le caratteristiche e la data di uscita sul mercato.

Prezzo e uscita | Il prezzo per l’Italia è stato fissato in 33.900 €. Attraverso la piattaforma online dedicata (electric.mini.it), il cliente potrà prenotarla, sborsando un anticipo di 500 €. L’acquisto dovrà poi essere finalizzato in concessionaria. Il lancio mondiale avverrà il prossimo 7 marzo 2020.

Sensazioni da go-kart | Innanzitutto, Mini conferma l’esistenza delle tradizionali sensazioni di guida che rimandano al go-kart anche per questo modello 100% elettrico. La potenza, seppur elettrica, non manca come non mancano nemmeno la trazione anteriore ed un sistema di controllo dello slittamento delle ruote anteriori.

Esterni | La carrozzeria come anche gli interni si basano ovviamente sul modello a motore convenzionale. Ci sono delle piccole modifiche a cominciare dalla presa di ricarica che si trova sopra la ruota posteriore destra, al posto del bocchettone “tradizionale”. Sulla carrozzeria sono presenti diversi elementi di colore giallo come il logo del modello (Mini Electric). Altre caratteristiche specifiche sono: griglia del radiatore chiusa, appendici posteriori dal design dedicato, cerchi in lega aerodinamicamente ottimizzati da 17″ (optional), fari a LED.

Motore e prestazioni | Il motore elettrico sincrono sviluppato da BMW Group eroga 184 CV di potenza massima e 270 Nm di coppia disponibile immediatamente. La Mini elettrica chiude lo scatto da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi mentre la velocità massima è di “soli” 150 km/h, limitata al fine di preservare l’autonomia. Inoltre il recupero dell’energia frenante è un’altra caratteristica dell’esperienza di guida al volante della Mini elettrica: il motore elettrico svolge la funzione di generatore, trasformando l’energia cinetica in elettrica. Quest’ultima viene poi veicolata alla batteria agli ioni di litio collocata nel pianale del veicolo e protetta da una solida piastra.

Autonomia | Mini conferma un dato sull’autonomia compreso tra 235 e 270 km (NEDC corr.). La ricarica potrà essere effettuata mediante la normale presa domestica convenzionale o tramite la Wallbox di Mini o mediante una stazione di ricarica pubblica. Ci vogliono 3 ore e mezza per una ricarica completa a domicilio o mediante la Wallbox mentre una stazione di ricarica rapida CC accorcerebbe i tempi.

Interni | Innanzitutto, è presente un quadro strumenti su misura con schermo digitale da 5,5 pollici. Il quadro digitale fornisce tutta una serie di informazioni circa la velocità, la modalità di guida, il livello di carica della batteria, lo stato dei sistemi di assistenza, i dettagli dell’autonomia disponibile, etc etc. L’allestimento standard prevede un sistema di climatizzazione automatica bizona e anche il navigatore che si basa sul touchscreen da 6,5 pollici incastonato nella consolle centrale. Rivestimenti, colori e altri elementi cambiano in base alla versione opzionata (S, M, L e XL). La vettura è dotata dei più recenti sistemi per connettersi ad internet e di quelli di sicurezza ed assistenza alla guida.

Lascia un commento