Leclerc in pista al venerdì / Foto: Scuderia Ferrari

Dopo aver ascoltato l’ennesimo chiarimento di Mattia Binotto su quale pilota ha la priorità in caso di situazioni paritarie al 50-50 (Vettel), il Tigrotto monegasco ha replicato con delicatezza ma anche con fiera sicurezza alle parole del suo boss.

penso che nella squadra ci sia bisogno di un numero 1 e di un numero 2 ma mi assicurerò di cambiare queste cose il più velocemente possibile!

Beh, capisco. Alla fine, di nuovo come ho detto nelle ultime gare, io penso che nella squadra ci sia bisogno di un numero 1 e di un numero 2 ma mi assicurerò di cambiare queste cose il più velocemente possibile!“, ha commentato Leclerc, quotato dal sito ufficiale della Formula 1.

Lo devo dire prima delle qualifiche ma non è facile. Ovviamente Sebastian è estremamente veloce ma sì, il lavoro che devo fare è in macchina,” ha concluso il 21enne alla sua prima stagione a Maranello.

Il pensiero di Charles mi sembra molto chiaro e trasparente. Intanto vi ricordo che il pilota monegasco è già davanti a Seb nel mondiale Piloti per 4 punti – e sarebbero potuti essere anche di più se avesse trionfato in Bahrain e se il muretto non lo avesse “tappato” nella gara d’esordio.

Lascia un commento