2019 GP Monaco, Ham godereccio sul podio - Foto: Mercedes AMG Petronas

Lewis Hamilton ha messo sul piatto un potenziale, interessante, obiettivo: correre altri 5 anni in Formula 1.

Mi sembra anche abbastanza chiaro dove correrà Hamilton qualora dovesse continuare in F1 al termine del suo attuale contratto con Mercedes che scadrà a fine 2020.

Lewis ha parlato con il noto presentatore americano David Letterman, prima dell’inizio della stagione 2019 di F1, durante un episodio della trasmissione Netflix My Next Guest Needs No Introduction che è andata in onda venerdì scorso.

Cosa ha detto Lewis? Il britannico ha raccontato: “Michael [Schumacher] si è ritirato quando aveva 38 anni. Io ne ho 33. Nella mia testa posso fare sicuramente 5 anni.Sono assurdamente determinato a vincere. Ciò che realmente mi spinge è questo fuoco.

Spingere forte.Ho questa opportunità. Potrei facilmente lasciarla andare immediatamente ma sento che sarebbe uno spreco se io non continuassi a migliorare, crescere e spingere. Devo andare avanti finché posso fondamentalmente – fino a che non mi diverto più.

Mentalità forte. È un anno difficile difficile. Mentalmente, hai questi livelli alti, vittorie e successo ma poi hai quei massicci crolli. È qualcosa di cui non ho mai veramente parlato ma spesso si soffrono problemi mentali – instabilità – continuando a stare calmo quando si tocca il fondo, cosa che fai come un atleta. Se sei fortunato, puoi trovare la forza sul fondo. Si tratta di come ti alzi, non di come cadi.

Insomma, Hamilton sembra aver trovato la giusta risposta mentale alle difficoltà come testimoniato anche dalla classifica mondiale piloti 2019 in cui il britannico conduce con 137 punti, 17 in più del suo compagno di box, Bottas che io continuo a vedere come un numero due in casa Mercedes.

Lascia un commento