Settima pole stagionale per Lewis - Foto: By courtesy of Pirelli.

L’inarrestabile Lewis Hamilton, attuale leader del mondiale, si è preso oggi a Singapore la 79esima pole position della carriera nonché settima stagionale. Con il tempo di 1:36.015, ottenuto al primo tentativo della Q3 (al secondo aveva “spadellato”) con le hypersoft, Lewis è stato il più veloce e nemmeno senza faticare troppo, considerando i 3 decimi inflitti a Max Verstappen e i 6 rifilati a Seb Vettel, l’unico che ancora può sperare di soffiargli il titolo.

Il tedesco della Ferrari, che aveva dominato la terza sessione di libere della mattina, ha preceduto di poco sia Valtteri Bottas che il compagno di box Kimi Räikkönen, quest’ultimo il più veloce nella Q2.

Sesta piazza per l’ultimo dei piloti considerati di punta, Daniel Ricciardo, che si era illuso pesantemente risultando essere il più veloce nella prima eliminatoria. Completano la top 10 i vari Pérez, Grosjean, Ocon ed Hülkenberg. Questi ultimi 4 piloti hanno ovviamente dei distacchi mostruosi dal britannico della Mercedes.

Passo alle conclusioni
La Ferrari sembrava favorita per la pole poi se ne è uscito fuori Hamilton che ha stampato un super giro che ha allontanato i sogni di gloria di Vettel, superato (a sorpresa) da Max Verstappen che domani al via sarà un ostico avversario. Kimi sembrava più pimpante, vista la Q2, ma poi non ha fatto granché bene in Q3, superato anche dal connazionale della Mercedes. Se Hamilton dovesse vincere anche domani, per me il mondiale può considerarsi concluso.

 

Lascia un commento