0
(0)

La Golf 8 GTI è indubbiamente la GTI più digitalizzata di tutti i tempi. La Golf sportiva, giunta all’ottava generazione, vanta un’architettura elettronica interamente nuova basata su un software e un hardware di nuova generazione.

Interni pesantemente personalizzabili
L’abitacolo è molto personalizzabile, considerando ad esempio la possibilità di impostare una serie di funzioni che spaziano dallo specchio cromatico dell’illuminazione ambiente fino al sistema di infointrattenimento Composition da 8,25″ e al digital cockpit, passando per le caratteristiche di marcia. È personalizzabile anche il rumore del motore.

I sedili sportivi ergonomici con poggiatesta integrati sono molto belli e rivestiti in tessuto quadrettato Scalepaper su sedute e schienali. Accattivanti anche le cuciture rosse. Il nuovo volante sportivo multifunzione presenta un inserto rosso con logo GTI. Gli inserti della plancia e dei pannelli delle portiere si contraddistinguono per l’aspetto a nido d’ape. Debutta inoltre il tasto Engine Start/Stop di serie che, dopo l’apertura delle portiere, pulsa di luce rossa fino a che non si accende il motore.

Nuova è anche la grafica della strumentazione digitale basata su tre strumenti circolari al cui centro spicca il contagiri GTI. Per quanto concerne gli equipaggiamenti, anche la GTI, come le altre nuove Golf, dispone dei più recenti sistemi di assistenza alla guida quali il Lane Assist e il Front Assist. La dotazione di serie comprende anche elementi specifici della GTI quali: sistema di chiusura e avviamento senza chiave, pedaliera in acciaio inox senza tralasciare una più marcata caratterizzazione sportiva nella carrozzeria.

Motore Performance da 245 CV!
Il motore che si trova sotto il cofano è il turbo a iniezione diretta TSI da 2.0 litri, erogante 245 CV. Altino anche il dato della coppia che ammonta a 370 Nm. Tenete presente che nella precedente generazione, il motore GTI (EA888 evo4) era riservato alla Golf GTI Performance, offerta come gradino superiore rispetto alla GTI “base” da 230 CV. Il cambio di serie è il manuale a 6 marce ma a richiesta è disponibile il veloce DSG, a doppia frizione e con 7 marce.

La velocità massima, sia con cambio manuale che con il DSG, raggiunge i 250 km/h ed è limitata elettronicamente.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Precedente articoloCharles Leclerc a Monaco per cortometraggio sulla SF90 Stradale
Prossimo articoloPorsche 356 C 1600 del 1964 perfettamente restaurata
Sono un Divulgatore principalmente automobilistico. Scrivere di auto è liberatorio per me. L'automobile è Piacere, Passione, Libertà. Mi piacciono Marche di auto ben precise quali Porsche, Audi, Mercedes, Lamborghini. Aborro l'auto che guiderà da sola. Credo nell'Amore che non ha fine e in certe Passioni travolgenti.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments