Alonso durante il GP Austria 2018. Foto: McLaren.

McLaren Racing ha confermato oggi che Fernando Alonso non correrà più in Formula 1 nel 2019: la sua collaborazione con la scuderia britannica dunque si concluderà al termine di questa stagione che non sta riservando molte soddisfazioni al pilota spagnolo.

Dopo 17 stagioni in F1, Alonso chiuderà presumibilmente con questo bottino: 32 vittorie, 22 pole position e 97 podi. Salvo miracoli, dubito che Fernando riuscirà a migliorare questo bottino.

Il 37enne nativo di Oviedo ha ringraziato la McLaren, l’attuale proprietà della F1 che ha cercato più volte di fargli cambiare idea ma anche tutte le sue scuderie del passato, i colleghi, i giornalisti ed i tifosi. Qui sotto vi incollo la lettera spedita da Alonso che chiude la carriera in una maniera molto amara.

Lo spagnolo vinse i suoi due titoli mondiali nel 2005 e 2006 con la Renault e sembrava destinato ad una carriera devastante. Ma nei suoi 5 anni alla Ferrari, ha colto solamente 3 secondi posti mentre tutti si ricordavano i suoi borbottii e le lamentazioni. Le ultime 4 stagioni alla McLaren sono state un calvario dato lo stato pietoso della monoposto prima motorizzata Honda e poi Renault.

Dopo 17 anni meravigliosi in questa fantastica disciplina, è tempo per me di cambiare e andare avanti. Ho apprezzato ogni singolo minuto di queste incredibili stagioni e non potrò mai ringraziare abbastanza le persone che hanno contribuito a renderle così speciali.

Ci sono ancora diversi gran premi in questa stagione ed io vi prenderò parte con più impegno e passione che mai.

Vediamo che cosa mi riserverà il futuro; nuove sfide eccitanti sono dietro l’angolo. Sto vivendo uno dei momenti più felici della mia vita ma ho bisogno di esplorare nuove avventure.

Voglio ringraziare tutti alla McLaren, il mio cuore è sempre con la squadra. So che torneranno più forti e più in forma nel futuro, e potrebbe essere il momento giusto per me di tornare nelle series; questo mi renderebbe davvero felice. Ho costruito tanti ottimi rapporti con molte persone fantastiche alla McLaren e mi hanno dato l’opportunità di ampliare i miei orizzonti e correre in altre categorie. Sento di essere un pilota più completo ora che mai.

Ho preso questa decisione alcuni mesi fa ed è stata salda. Tuttavia, vorrei ringraziare sinceramente Chase Carey e Liberty Media per gli sforzi fatti per farmi cambiare idea e tutti quelli che mi hanno contattato durante questo periodo.

Infine, vorrei anche ringraziare i miei ex team, i compagni di squadra, i rivali, i colleghi, i partner, i giornalisti e tutti quelli che hanno lavorato con me nella mia carriera in F1. E specialmente i miei tifosi in tutto i mondo. Sono abbastanza sicuro che le nostre squadre si incroceranno di nuovo in futuro.

Lascia un commento