L'abbraccio con Vettel che si è complimentato subito con Ham in Messico, 2018. Foto: By courtesy of Pirelli.

Il mondiale Piloti 2018 di F1 è ormai andato ma Sebastian Vettel non ha dubbi, indicando come il meglio per lui debba ancora venire.

SIAMO PRIVILEGIATI — In una lunga intervista concessa a Motorsport-Total, Vettel ha parlato della sua carriera sportiva e del sogno di vincere il mondiale con il Cavallino: “Tutti noi che possiamo guidare macchine del genere, siamo molto privilegiati. Lottare per le vittorie e i podi è quello che tutti vogliono. Naturalmente, sono deluso quando finisco quarto. D’altronde, è sempre meglio che stare seduto su una macchina e arrivare 15esimo. So di essere in una posizione molto fortunata.

Guido per la Ferrari e spero di diventare presto campione del mondo con Ferrari. Non si può desiderare più di così.

VITA INCREDIBILE — “Finora ho avuto una vita incredibile. Ho esaudito il mio sogno di diventare un pilota di F1, di vincere una gara, di diventare campione del mondo – anche più di una volta. Guido per la Ferrari e spero di diventare presto campione del mondo con Ferrari. Non si può desiderare più di così.

IL MEGLIO DEVE VENIRE — “A volte mi chiedo se non sia troppo, troppo in un breve tempo. Ho già molta esperienza ma sono uno che guarda sempre avanti. Penso che il meglio per me deve ancora venire. Ho vinto gare come pilota Ferrari ma non sono ancora campione del mondo. Quindi ho ancora qualcosa che non vedo l’ora [che accada].

Lascia un commento