Vettel esulta dopo la vittoria in Canada. Foto: By courtesy of Pirelli.

Il team principal della Scuderia, Maurizio Arrivabene gode, con moderazione e prudenza, dopo la confortante vittoria di Seb Vettel ottenuta ieri in Canada.

Una vittoria piena. È importante ribadirlo: piena e strameritata. Vettel si è ripreso la vetta del Mondiale Piloti seppur con una sola lunghezza di vantaggio su Hamilton mentre il Mondiale Costruttori rimane un obiettivo più complesso perché mancano i punti di Kimi. Ma questa è un’altra storia.

Arrivabene, ieri, a fine corsa, ha reso omaggio alle doti di Seb, perfetto, e della SF71H, volante e inarrestabile a Montréal:

La vittoria di oggi è dovuta senza dubbio a un’ottima vettura e alla grande guida di Seb. La squadra, sia in pista che a Maranello, ha lavorato molto e con metodo, preparando una monoposto che già dalle qualifiche di sabato si è rivelata molto veloce. Le gomme hanno risposto molto bene alle strategie studiate.

Accenno a Kimi e ringraziamenti

Arrivabene ha infine accennato alla prestazioni di Kimi, non esaltante: “Peccato per l’errore in qualifica di Kimi che ha un po’ compromesso la sua gara. Il campionato è ancora molto lungo e dobbiamo continuare a dare il massimo. Colgo l’occasione per ringraziare i nostri tifosi e i nostri clienti, che non ci fanno mai mancare il loro appoggio, i nostri sponsor e i partner tecnici, in particolare Shell, che ci sostengono nello sviluppo.

Lascia un commento