La futura BMW iX3 è il primo SUV (anche se ufficialmente parliamo di SAV, Sports Activity Vehicle) del Costruttore bavarese la cui produzione scatterà nel 2020. Il dato relativo all’autonomia cresce grazie ad una maggiore efficienza piuttosto che per l’impiego di una batteria più grande.

L’autonomia da 440 km è data dalla capacità netta della batteria da 74 kWh. Debutta in questo caso la tecnologia BMW eDrive di quinta generazione: il sistema di produzione e la batteria ad alta tensione hanno subìto una completa riprogettazione. Sia il motore che le batterie sono prodotti in impianti di produzione di proprietà dell’azienda.

In questa rinnovata tecnologia eDrive, motore elettrico, elettronica di sistema e trasmissione sono riuniti in un unico componente con conseguente riduzione degli spazi necessari per l’installazione e del peso.

Il motore elettrico della BMW iX3 eroga 286 CV di potenza (210 kW) e 400 Nm di coppia massima: la potenza si trasferisce alle ruote posteriori. Gli ingegneri BMW sono riusciti a ridurre di altri due terzi la quota di cobalto impiegata nella batteria. Rispetto alla precedente tecnologia, la densità di energia gravimetrica a livello di cella è superiore di circa il 20%.

Infine, vi faccio presente che è la stessa BMW a comprare direttamente le materie prime Cobalto e Litio, prima di consegnarle al produttore delle celle della batteria.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments