Restyling | È arrivato l’aggiornamento estetico e tecnico dell’Audi Q7 2019. Tutti i motori adesso dispongono della tecnologia Mild-hybrid a 48 Volt. Il nuovo grande SUV della Casa dei 4 anelli arriverà nelle concessionarie nel corso del terzo trimestre 2019.

Dimensioni:
Lunghezza: 5.063 mm
Larghezza: 1.970 mm
Altezza: 1.741 mm
Passo: 2.994 mm

Esterni | L’ampio single frame ottagonale con i suoi listelli verticali cromati incattivisce il frontale. I proiettori, con tecnologia LED di serie, presentano un inedito profilo mentre i passaruota pronunciati ci ricordano anche come la trazione integrale quattro sia di serie. Il retrotreno, interamente ridisegnato, è caratterizzato da linee orizzontali. Una novità di rilievo, secondo me, consiste nel listello cromato che collega i sottili gruppi ottici posteriori. Infine, vi ricordo che sono disponibili i fari LED Matrix HD con luce laser Audi. I cerchi in lega di serie sono da 20 pollici ma è possibile scegliere anche quelli da 20″ con pneumatici 285/35. A richiesta, le pinze freni sono verniciabili di colore rosso mentre il portellone elettrico è di serie.

Interni | L’abitacolo è molto spazioso, considerando il passo (invariato) di 2.994 mm. Innanzitutto segnalo subito la presenza di molti scomparti fra i quali un nuovo vano portaoggetti lungo la plancia. Nella versione a 5 posti, la capacità del bagagliaio è compresa fra 865 litri e 2.050 litri (abbattendo lo schienale dei sedili posteriori). A richiesta è disponibile la terza fila di sedili che prevede due posti a scomparsa a comando elettrico.

Esattamente come nel Q8, anche la nuova Q7 prevede la presenza del gestore di comandi MMI touch response che si basa su due grandi touchscreen. Optando per gli interni S line, si potrà beneficiare dei sedili sportivi in pelle Nappa e Alcantara o pelle Valcona. I sedili sportivi S plus (optional) includono i poggiatesta integrati e la regolazione pneumatica dei fianchetti. La pedaliera è in acciaio inox, i listelli decorativi in alluminio spazzolato opaco mentre gli inserti decorativi sono disponibili in svariati materiali pregiati, radica compresa. Interessante anche l’Audi Virtual Cockpit e la disponibilità dell’head-up display.

Motori e mild-hybrid | Il grande SUV è proposto con 3 motori 6 cilindri, due 3.0 litri TDI da 231 e 286 CV ed un nuovo benzina 3.0 litri TFSI erogante 340 CV. In un momento successivo al lancio, debutterà la versione plug-in hybrid.

Tutti i motori della fase di lancio dispongono della tecnologia mild-hybrid (MHEV) a 48 Volt: Audi prevede una riduzione dei consumi fino ad un massimo di 0,7 litri ogni 100 chilometri. Questa tecnologia si affida, oltre che alla rete di bordo a 48 Volt, all’alternatore-starter azionato a cinghia collegato all’albero motore. Si quantifica un recupero dell’energia fino a 8 kW di potenza nelle fasi di decelerazione. Tale energia viene immagazzinata in una batteria agli ioni di litio prima di essere veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Il SUV può persino veleggiare a motore spento per un massimo di 40 secondi, qualora il conducente rilasci il pedale dell’acceleratore ad una velocità compresa tra 55 e 160 km/h.

Tecnica | Il bagaglio tecnologico del nuovo Audi Q7 2019 include fra l’altro: stabilizzazione antirollio attiva, sterzo integrale (a richiesta), sospensioni pneumatiche adattive (a richiesta ma di serie sulle versioni a 7 posti) senza dimenticare l’immancabile trazione integrale quattro. Gli organi delle sospensioni sono prevalentemente realizzati in alluminio.

Connettività e sistemi di assistenza | Il sistema d’infointrattenimento MMI plus con MMI touch response utilizza per il trasferimento dati lo standard LTE Advanced e integra un hotspot WLAN. La gamma di servizi Audi Connect include le informazioni sul traffico online fino alla navigazione con Google Earth senza dimenticare l’assistente vocale Amazon Alexa. E grazie all’app myAudi, si collega il SUV allo smartphone. L’Audi smartphone interface stabilisce un collegamento con i cellulari iOS o Android (nel caso degli iPhone senza cavo) replicando l’ambiente Apple CarPlay o Android Auto sul display MMI.

Ricchissima è la gamma dei sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza inclusi in diversi pacchetti. Su tutti, cito solamente l’adaptive cruise assist, il sistema di assistenza agli incroci, l’assistente al traffico trasversale posteriore senza tralasciare gli avvertimenti al cambio di corsia e all’uscita dei passeggeri dalla vettura.

Scheda tecnica S line 45 TDI quattro:

Motore
Cilindrata: 2967 cm3
Potenza max: 170 kW (231 CV) disponibile tra 3250 e 4750 giri/min
Coppia max: 500 Nm (1750 – 3250 giri/min).
Cambio: 8 rapporti tiptronic
Peso a vuoto: 2.165 kg
Serbatoio: 75 litri ca.
Prestazioni
Velocità max: 229 km/h
0-100 km/h: 7,1 s
Consumo combinato: 7,1–6,8 l/100 km
Classe di emissioni: Euro 6d-TEMP-EVAP-ISC

Lascia un commento