Grosjean a Barcellona nello scorso fine-settimana. Foto: Haas F1 Team.

In un’intervista concessa al tedesco Motorsport-Magazin.com, Romain Grosjean ha parlato del suo futuro in F1, considerando che il suo contratto con il team Haas scadrà a fine stagione. Il pilota franco-svizzero prolungherebbe volentieri con la scuderia americana ma in cuor suo c’è ancora il sogno di correre per la Ferrari. Un sogno che, a mio avviso, non si concretizzerà mai, preso atto della numerosa striscia di nefandezze commesse in pista da Grosjean.

2021 — “Sì sarei felice di rimanere. E penso che la squadra sarebbe felice di tenermi ma non voglio parlare in nome della squadra. Ma sarei felice di continuare qui perché non abbiamo ancora finito e penso che sia possibile fare ancora di più. Soprattutto con le nuove regole a partire dal 2021. Ciò dovrebbe offrire ai teams l’opportunità di rimescolare gli equilibri.

SFRONTATO SOGNO FERRARI — Quando il giornalista gli ha chiesto se il sogno di correre con la Ferrari fosse ancora vivo, Grosjean ha risposto: “Naturalmente. Ovviamente devi fare un lavoro eccellente. Certo, se mi viene chiesto adesso, il mio inizio di stagione non è quello necessario per avere una possibilità. Ma se nelle prossime 3 o 4 gare chiuderò nella top 5, Grosjean diventerà un eroe. Da zero a eroe. A Baku ero uno zero in qualifica e sono quasi diventato un eroe in gara. Certamente, non è successo ma abbiamo tutti una memoria molto corta.

Lascia un commento