Ricciardo godereccio sul podio in Cina. Foto: By courtesy of Pirelli.

Il mercato piloti di F1 si fa turbolento se si considera che diversi piloti hanno il contratto in scadenza: uno di questi è Daniel Ricciardo che, in base ad alcune voci propagatesi nel paddock di Shanghai, avrebbe firmato un pre-contratto o una lettera d’intenti con la Scuderia Ferrari per la stagione 2019.

Il documento firmato legherebbe, ed il condizionale è d’obbligo, le due parti fino al 30 giugno prossimo: entro questa data quindi si deciderà se arrivare al contratto vero e proprio che potrà essere firmato proprio il trenta giugno.

Fino al 30 giugno, le due parti non potranno negoziare con altri soggetti.

Ricciardo punterebbe ad avere, richiesta del tutto comprensibile e legittima, lo stesso trattamento che riceve Vettel: il che significa essere trattato da pilota numero 1 esattamente come il tedesco.

Se Sorrisone vuol puntare al primo titolo mondiale non può venire a Maranello accontentandosi, per contratto, di fare il numero due.

Penso che la coppia Vettel-Ricciardo in Ferrari darebbe molta effervescenza alla Formula 1, sempre che la monoposto sia competitiva, ovviamente.

La Red Bull intanto spera di ottenere una risposta dall’australiano entro il fine-settimana di gara del GP di Monaco.

Un approdo alla Mercedes non è da escludere del tutto ma io vedo la Ferrari come la scelta preferita di Ricciardo.

Lascia un commento