Copyright foto: Getty Images / Red Bull Content Pool

Ieri è giunto l’annuncio ufficiale che sancisce il rafforzamento della collaborazione già esistente fra Red Bull Racing ed Aston Martin.

E così, la scuderia austro-britannica di Formula 1 nel 2018 recherà la seguente denominazione ufficiale: ‘Aston Martin Red Bull Racing’.

Vi ricordo che dalla collaborazione tra le due società, sorta nel 2016, è nata la stratosferica hypercar Aston Martin Valkyrie. Ma c’è di più: Aston Martin valuta la possibilità di diventare motorista di F1 e fornire i motori, ovviamente alla Red Bull, a partire dal 2021. Sempre che vene saranno le condizioni.

Aston Martin e Red Bull Racing insieme anche nel 2018.

Christian Horner, team principal RBR, ha commentato così: “La nostra innovativa partnership con Aston Martin è stata un progetto pionieristico fin dal primo giorno. Dopo aver progettato e realizzato assieme la straordinariamente riuscita Valkyrie nel 2016, abbiamo esteso il nostro rapporto quest’anno e siamo felici di rafforzare ulteriormente la collaborazione e vedere la squadra competere come Aston Martin Red Bull Racing nel 2018.

Aston Martin e Red Bull Racing, legame rafforzato nel 2018 in F1.

Inoltre, oltre 100 persone dello staff Aston Martin opereranno presso l’Advanced Performance Centre nel nostro campus, qui a Milton Keynes e questo ci permetterà di collaborare ulteriormente con Aston Martin su nuovi, speciali progetti, altrettanto innovativi.

Lascia un commento