Porsche sottolinea come il passaggio al WLTP abbia un impatto non di poco conto sulle immatricolazioni che nel primo trimestre 2019 scendono a quota 55.700 unità.

Il calo nelle vendite rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente si quantifica nel 12%. Intanto, la rinnovata Porsche Cayenne, presente su molti mercati a partire da quest’anno, ha registrato un incremento del 35% che equivalgono a 18.310 unità.

Ma la vettura più richiesta e quindi venduta rimane il SUV medio Macan con 19.795 unità.

I mercati: bene solo gli USA

Concentrando la nostra attenzione sui singoli mercati globali, una buona crescita dell’8% si registra negli USA (15.024 unità), secondo mercato al mondo dopo quello cinese (-10%, 16.890 unità).

Indubbiamente, il crollo più rilevante lo registra l’Europa: -32% con le vetture vendute che si fermano a 14.004 unità. Per una visione più completa, consultate la tabella che ho pubblicato qui sotto.


Porsche confida comunque – per l’anno 2019 – di ottenere un aumento complessivo delle consegne rispetto all’anno precedente anche grazie alla “freschezza” portata dai nuovi modelli e mi riferisco alla nuova 911, al nuovo modello Cayenne Coupé e alla prima auto 100% elettrica Taycan.

Lascia un commento