Mille Miglia 2017: Mercedes-Benz „Gullwing“ Coupé (W 198). Foto: Mercedes-Benz.

MANCA POCO — La prossima settimana, e più precisamente il 16 maggio 2018, scatterà la 36esima edizione della Mille Miglia, la mitica rievocazione che che si svolge in 4 tappe: la Mille Miglia 2018, come da tradizione, parte ed arriva a Brescia. Ogni anno il percorso subisce delle modifiche. Una novità di quest’anno è che la gara comincia un giorno prima, di mercoledì per poi concludersi il sabato pomeriggio in Viale Venezia. La premiazione avverrà in Piazza della Loggia.

PERCORSO — La prima tappa toccherà svariate località rinomate quali Desenzano, Sirmione, Mantova e Ferrari per concludersi a Cervia-Milano Marittima. La seconda tappa si concluderà a Roma (sperando che le buche abbiano pietà delle splendide vetture) dopo aver visitato altri luoghi incantevoli tra Marche e Toscana (Pesaro, Repubblica di San Marino, Arezzo, Cortona ed Orvieto). La terza tappa toccherà Siena, Lucca e la Versilia (novità) per poi terminare a Parma. Nell’ultima tappa, le vetture torneranno, tra l’altro, a disputare alcune prove all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza prima di concludersi a Brescia.

L’arrivo a Brescia nel 2017. Foto: 1000 Miglia.

Cliccando qui, potrete consultare e/o scaricare il percorso della 1000 Miglia 2018.
Percorso dettagliato | Orari di passaggio

DATE — La prima tappa scatterà mercoledì 16 maggio 2018 alle ore 14:30 da Viale Venezia (Brescia) mentre l’arrivo della quarta tappa è calendarizzato per le ore 16:00 di sabato 19 maggio 2018 ugualmente in Viale Venezia.

PROGRAMMA Evento 2018;
AUTO AMMESSE — 725 sono state le vetture iscritte alla 1000 Miglia 2018, appartenenti a 75 marche diverse: di queste sono 450 le auto ammesse appartenenti a 72 marche diverse. Ben 47 sono le Alfa Romeo. Tre marche non sono state accettate: Borgward, Rover e Volkswagen. Gli equipaggi accettati saranno 440, più 10 della Categoria Militare, per un totale di 990 persone provenienti da 36 diversi Paesi di tutti i continenti. Gli italiani, infine, rappresentano circa il 28% degli accettati.

Lascia un commento