0
(0)

Lamborghini, in collaborazione con il Massachusetts Institute of Technology, ha illustrato un prototipo di supercar, la Lamborghini Terzo Millennio, che delinea il design e non solo di una possibile supersportiva elettrica.

Lamborghini Terzo Millennio è un prototipo che ha come obiettivo quello di permettere a Lamborghini di sviluppare le tecnologie necessarie per allestire una supersportiva elettrica, tenendo ben presenti 5 punti cardine.

Essi sono: i sistemi di immagazzinamento dell’energia, i materiali innovativi, il sistema di propulsione, il design visionario e l’emozione di guida.

I primi due aspetti sono stati sviluppati, come già detto, in collaborazione con il Massachusetts Institute of Technology.

SUPERCONDENSATORI — Lamborghini vuole, in questo caso rivoluzionare l’approccio di immagazzinamento dell’energia, abbandonando le batterie convenzionali e al tempo stesso indagando le potenzialità dei supercondensatori per le dotazioni della Terzo Millennio.

I materiali che si vogliono impiegare saranno più che innovativi.

Gli ingegneri lavoreranno sull’inclusione di superfici a nanocariche nei materiali a fibra di carbonio della scocca della Terzo Millennio.

AUTO-RIPARAZIONE — Questo progetto ambizioso vuole sviluppare persino il concetto di “auto-riparazione”: l’obiettivo è quello di rendere la vettura capace di monitorare le proprie condizioni, di inviduare eventuali danni alla sottostruttura come conseguenza di incidenti, e poi successivamente di procedere all’auto-riparazione.

Come? Servendosi di micro-canali riempiti di composti chimici che si depositeranno sulla crepa, annullandola. Insomma, uno scenario intrigante.

PROPULSORE — Niente di preciso sappiamo ancora circa il sistema di propulsione che sarà comunque elettrico. La trazione sarà integrale perché ogni ruota avrà il proprio motore elettrico integrato: questa soluzione lascia maggiore spazio di manovra ai progettisti nel definire le forme dell’aerodinamica e del design.

La monoscocca altamente avanzata conterrà praticamente solo il sistema di accumulo dell’energia ed i sedili sportivissimi di pilota e co-pilota. Avanzatissimo sarà anche il cockpit virtuale.

Anche il prezzo della eventuale vettura stradale destinata alla produzione sarà avanzatissimo…

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments