Lamborghini 350 GT rossa 29-10-12. foto statica by Umberto Guizzardi Tutti i diritti Automobili Lamborghini
4
(1)

Oggi, 28 aprile 2021, è una giornata particolare per Automobili Lamborghini perché si festeggia il 105esimo anniversario della nascita di Ferruccio Lamborghini che la fondò nel lontano 1963. Quando Ferruccio vendette la società nel 1973-1974, essa era già diventata un mito, fra le più ammirate e affermate al mondo.

Nascita e primi passi 

FL nacque il 28 aprile 1916 a Renazzo, una frazione del Comune di Cento (provincia di Ferrara. Primogenito di Antonio ed Evelina Lamborghini, agricoltori. Il suo destino sembrava destinato indissolubilmente al mondo dell’agricoltura in qualità di molto probabile erede del podere di famiglia essendo il primogenito. Ma il giovane Ferruccio passava molto del suo tempo all’interno dell’officina della cascina di famiglia.

Successivamente, la migliore officina di Bologna lo assunse, appena ragazzo. Durante la seconda Guerra Mondiale, FL fu arruolato e assegnato al 50° Autoparco Misto di Manovra, di stanza a Rodi. Doveva occuparsi della manutenzione di tutti gli automezzi militari presenti sull’isola. E terminata la guerra, proprio a Rodi aprì la sua prima piccola officina di riparazioni meccaniche.

Il rientro in italia

Nel 1946 rientrò in Italia e aprì un’officina meccanica a Cento, beneficiando delle agevolazioni messe in cantiere per dare lo slancio alla ripresa economica. In officina, Ferruccio ripara automezzi e prepara piccole utilitarie ma sviluppa anche la sua idea di realizzare trattori agricoli economici, utilizzando componenti provenienti dai vecchi mezzi militari. FL trasformò un camion Morris, applicandogli un vaporizzatore del carburante di sua invenzione. Lo presentò in occasione della Festa del Santo Patrono di Cento, il 3 febbraio 1948, riuscendo a venderne 11 esemplari. Il salto successivo fu quello di comprare 1000 motori Morris, dando in garanzia tutto quello che aveva compreso il podere di famiglia (con il beneplacito del padre).

Arrivano le prime GT

Nel 1963, già imprenditore noto e affermato, FL decise di costruire le prime, migliori, sportive GT al mondo. Prima, sorse la necessità di trovare un nuovo logo. I trattori recavano come logo un triangolo con la scritta FLC (Ferruccio Lamborghini Cento). Il grafico Paolo Rambaldi il nuovo iconico logo basandosi sul segno zodiacale di FL (il Toro) nonché sulle caratteristiche personali (testardaggine, tenacia…).

E l’innovazione tecnica trovo sfogo prima sulla Miura del 1966 e sulla Countach, nata come prototipo nel 1971. Quest’ultima uscì di produzione nel 1990 dopo 17 anni e 1999 esemplari costruiti, rimpiazzata dalla Diablo, disponibile anche nella versione a 4 ruote motrici.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 4 / 5. Conteggio voti: 1

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments