Toro Rosso in azione durante il GP Bahrain 2018. Foto: By courtesy of Pirelli.
0
(0)

La Honda è tornata in F1 nel 2015, raccogliendo nelle vesti di motorista al fianco della McLaren solamente stenti e miserie terribili.

Ma a sorpresa, e forse nemmeno troppo, i giapponesi si sono rilanciati alla grande portando la Toro Rosso guidata dal debuttante Pierre Gasly addirittura fino alla quarta posizione.

Un risultato che la McLaren fino all’anno scorso se lo poteva sognare tranquillamente.

Naturalmente, bisogna tenere presente che Kimi e le Red Bull erano fuori gioco ma la realtà di questo quarto posto fa probabilmente rosicare la McLaren. Nel deserto di Sakhir, le componenti MGU-H e turbo sono state modificate ed il risultato lo si è visto.

In qualifica sia Gasly che Hartley (sesto ed 11esimo) hanno ottenuto risultati migliori delle due McLaren (13esimo Alonso e 14esimo Vandoorne) a dimostrazione che i giapponesi qualcosa in 3 anni l’hanno imparata.

E sembra che, almeno in Bahrain, la power unit dei giapponesi se la sia cavata meglio rispetto a quella francese che ha molta più esperienza e dati alle spalle. Aspettiamo la conferma in Cina nel prossimo fine-settimana.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Precedente articoloF1 Bahrain 2018: Zibaldone
Prossimo articoloPorsche 919 Hybrid Evo più veloce di una F1 del 2017 a Spa!
Sono un Divulgatore ignorante. Ignoro quasi tutto. Scrivere di auto è liberatorio per me. L'automobile è Piacere, Passione, Libertà. Mi piacciono Marche di auto ben precise quali Porsche, Audi, Mercedes, Lamborghini. Aborro l'auto che guiderà da sola. Credo nell'Amore e in certe Passioni travolgenti.
Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments